Covid ultime 24h
casi +16.974
deceduti +380
tamponi +319.633
terapie intensive -73

Ecco dove erano finite le Sardine: Mattia Santori in una serie americana sul cibo italiano

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 1 Mar. 2021 alle 13:42
1k

Le Sardine tornano, ma a colpi di mortadella. Mattia Santori, il leader del movimento delle Sardine, riappare sulle scene dopo essere scomparso dai radar per un po’ e questa volta si fa vedere sullo schermo, in un episodio di una docu serie tv americana sul cibo italiano, “Searching for Italy” a fianco dell’attore Stanley Tucci, che andrà in onda sulla CNN.

Prima che il nostro Paese fosse travolto dall’emergenza Coronavirus, nel pieno delle campagne elettorali per le elezioni regionali, il movimento nato in opposizione alla Lega in Emilia Romagna era al centro del dibattito politico.

Ma anche dell’attenzione mediatica con diversi esponenti delle Sardine, in primis il leader Mattia Santori, che spesso e volentieri apparivano nei salotti della tv. Poi un po’ la pandemia, che difficilmente si concilia con un movimento che vede nelle piazze il proprio habitat naturale, un po’ i dissidi e le difficoltà interne, delle Sardine di punto in bianco non se ne è più parlato così tanto.

Ora però proprio Santori fa da cicerone culinario all’attore e regista statunitense di origini italiane che esplora il nostro Paese alla ricerca dei piatti tipici. Tucci accompagna in Italia gli americani mostrandone la storia, le tradizioni e ovviamente il buon cibo.

Il successo della prima stagione ha portato al rinnovo per una seconda edizione. Le tappe di Tucci sono state Napoli e Amalfi, Roma e Bologna e seguiranno a breve Milano, la Toscana e la Sicilia. E le prossime tappe delle Sardine, invece? Torneranno ai discorsi politici o continueranno a parlare di cibo?

Leggi anche: “Io sono Mattia: eravamo 6mila e ora siamo 200mila. Noi Sardine da tutt’Italia salveremo i giovani e sconfiggeremo l’odio di Salvini”

1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.