Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:49
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Ambiente

Von der Leyen: “Vediamo Venezia sott’acqua, dobbiamo lottare contro il cambiamento climatico”

Immagine di copertina

Von der Leyen discorso parlamento Ue sul clima

Nel gran giorno del voto del Parlamento europeo sulla nuova Commissione, la presidente Ursula von der Leyen ha pronunciato il suo discorso in plenaria.

“Abbiamo costruito un’equipe europea eccezionale, oggi chiedo il vostro sostegno per un nuovo inizio per l’Europa. Nei prossimi 5 anni la nostra unione porterà avanti una trasformazione di società e economia, è la cosa giusta da fare e non sarà semplice”, ha detto von der Leyen a Strasburgo.

Tra i punti più importanti del discorso, vi è stato quello della protezione del clima, questione esistenziale per l’Europa e per tutto il mondo. “Vediamo Venezia sott’acqua, le foreste in Portogallo colpite da incendi, la siccità in Lituania; è successo anche in passato, ma non possiamo perdere neanche un secondo, dobbiamo lottare contro il cambiamento climatico”, ha detto la presidente.

Non è mancato un accenno all’Unione bancaria, che deve essere completata, secondo von der Leyen, per rafforzare il sistema finanziario e renderlo più resiliente: “Ho affidato questo compito a Valdis Dombrovskis la persona più giusta per questo compito”, ha detto la presidente eletta.

Un breve accenno anche sulla questione migranti e rifugiati: “L’Europa sarà sempre un riparo per coloro che hanno bisogno di protezione internazionale. È nel nostro interesse che coloro che rimangono siano integrati nella nostri società, ma dobbiamo anche far si che coloro che non hanno il diritto di rimanere ritornino in patria. Dobbiamo spezzare questo modello crudele dei trafficanti e dobbiamo riformare i nostri sistemi di asilo senza dimenticare i valori di solidarietà e responsabilità”, ha detto poi.

Ursula von der Leyen ha poi elogiato il commissario italiano, Paolo Gentiloni, che sarà il responsabile degli Affari economici. “Ogni Stato membro dell’Ue si è impegnato per gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu. Paolo Gentiloni gestirà il raggiungimento degli obiettivi ne è convinto e io credo in lui”.

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Amazzonia, l’allarme del WWF: la deforestazione sta raggiungendo un punto di non ritorno
Ambiente / Qatarstrofe ambientale: Fifa e Doha hanno già vinto la Coppa dell’inquinamento
Ambiente / Il nuovo report del WWF: in 20 anni oltre 3mila tigri confiscate in 50 Paesi
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Amazzonia, l’allarme del WWF: la deforestazione sta raggiungendo un punto di non ritorno
Ambiente / Qatarstrofe ambientale: Fifa e Doha hanno già vinto la Coppa dell’inquinamento
Ambiente / Il nuovo report del WWF: in 20 anni oltre 3mila tigri confiscate in 50 Paesi
Ambiente / L’allarme del WWF: nel 2020 la massa di tutti i manufatti realizzati dall’uomo ha superato la biomassa naturale
Ambiente / Cop27, nasce un “fondo di riparazione” per i danni ambientali. Ma manca l’accordo sui combustibili fossili
Ambiente / Brutto clima a Capitol Hill: la carica dei negazionisti al Congresso Usa
Ambiente / Vienna, attivisti per il clima lanciano liquido nero su un quadro di Klimt
Ambiente / Il cambiamento climatico favorisce il ritorno del colera: nel 2022 boom di casi e letalità triplicata
Ambiente / Siamo diventati 8 miliardi: per la Terra è un numero insostenibile ma c’è chi pensa di guadagnarci
Ambiente / “I nostri governanti non si rendono conto di quanto è grave la situazione sul clima”