Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

Visoni e Covid: le immagini shock dell’abbattimento di migliaia di animali a Capralba | VIDEO

Alcune immagini diffuse dall'associazione Essere Animali mostrano l'uccisione di migliaia di esemplari nell'allevamento in provincia di Cremona

Di Anna Ditta
Pubblicato il 5 Dic. 2020 alle 14:52
32
Immagine di copertina
Credit: Essere Animali

Non solo la Danimarca, anche l’Italia ha avviato l’abbattimento di migliaia di visoni a causa del rischio di contagi da Covid, dopo alcuni casi di positività e l’alto rischio che questo tipo di animali possano contagiare gli esseri umani con una forma mutata del virus. Alcune scioccanti immagini, riprese con un drone e diffuse dall’associazione Essere Animali, mostrano l’uccisione di migliaia di esemplari nell’allevamento situato a Capralba (Cremona). Come in Danimarca, gli animali vengono uccisi in una camera a gas e gettati con la pala del trattore in un cassone.

Credit: Essere Animali

ATTENZIONI: le immagini seguenti potrebbero urtare la vostra sensibilità

Nell’allevamento di Capralba, il più grande d’Italia con circa 28mila animali, quasi la metà di quelli allevati per la pelliccia in Italia, sono stati trovati nei mesi scorsi tre casi di visoni positivi al Coronavirus. La decisione di abbattere tutti gli animali è stata presa dall’Ats Valpadana in seguito all’ordinanza del Ministero della Salute che prevede l’uccisione di tutti i visoni, anche i riproduttori, nelle strutture in cui dovessero rivelarsi casi di animali positivi al virus.

Credit: Essere Animali

“Ci indigniamo per queste immagini che mostrano migliaia di corpi inermi, gettati come rifiuti, ma le uccisioni dei visoni avvenivano anche gli scorsi anni, con l’unica differenza che gli animali abbattuti quest’anno a Capralba, anziché diventare pellicce, saranno inceneriti per l’alto rischio di contagio del virus all’essere umano”, commenta Simone Montuschi, presidente di Essere Animali. “Negli altri 7 allevamenti ancora attivi in Italia proprio in questi giorni sta avvenendo la stessa mattanza e, poiché in quelle strutture non ci sono animali positivi, i visoni diventeranno pellicce o inserti per indumenti. Ecco ciò che dovrebbe veramente indignarci, l’uccisione crudele per futili motivi di esseri viventi, così come l’immobilismo del Governo, capace solo di emettere un’ordinanza che sospende gli allevamenti fino a febbraio 2021, una misura inutile di fronte a una questione così grave come il rischio di contagio di forme mutate del virus dagli animali all’essere umano”.

Credit: Essere Animali

Infezioni da Coronavirus con mutazioni legate al visone sono state rilevate in esseri umani in Olanda, Danimarca, Svizzera, Sud Africa, Russia, Stati Uniti e Isole Faroe, mentre visoni positivi sono stati rilevati in allevamenti situati in Olanda, Danimarca, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Italia, Grecia, Francia, Polonia e Lituania. Da tempo Essere Animali chiede un divieto di allevamento di animali da pelliccia, obiettivo della campagna Visoni Liberi.

Diversi Paesi europei hanno già vietato gli allevamenti di visoni a causa del Covid, l’ultimo in ordine di tempo l’Ungheria che, pur non avendo strutture attive, ha imposto un divieto per evitare che allevatori provenienti da nazioni che stanno vietando gli allevamenti possano insediarsi nel territorio magiaro. L’Italia è uno dei pochi Paesi, perlomeno all’interno dell’Ue, che ancora li consente.

Leggi anche: 1. Danimarca, caos sui visoni abbattuti per Covid: “Sepolti vicino a corsi d’acqua potabile, vanno dissotterrati” /2. Oms: “Covid è mutato, contagio da visoni in Danimarca”. Saranno abbattuti 15 milioni di animali /3. Covid, riconosciute già sei mutazioni del virus: ecco le conseguenze per i vaccini

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

32
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.