Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Ambiente

Altro che prodotti finanziari ecologici: ecco tutte le bugie dei fondi green

Immagine di copertina

I prodotti finanziari ESG si professano ecologici ma hanno al loro interno 153 milioni di dollari di asset delle società più inquinanti al mondo. E ci sono anche i big come BlackRock e State Street. L’inchiesta sul quarto numero del settimanale TPI - The Post Internazionale, in edicola dall’8 ottobre

Ma siamo sicuri che un fondo d’investimento che si propone come “verde”, cioè in grado di investire solo in aziende in regola con gli accordi di Parigi, sia poi sempre così verde? Da qualche anno i prodotti finanziari “ecologici” sono cresciuti esponenzialmente fino a raggiungere nel 2020 un valore totale di 1,7 trilioni di dollari. Gli istituti finanziari si sono così lanciati in una rincorsa a dotarsi dell’etichetta ESG (Environmental, Social, and Corporate Governance ovvero ambientale, sociale e etica delle buona pratiche di gestione aziendale), che dovrebbe certificare un’attenzione socio-ambientale degli investimenti.

Le iniziative ispiratrici sono l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e i suoi Obiettivi (Sustainable Development Goals), che individuano iniziative concrete per attuarla. Tra le azioni raccomandate su cui si fondano queste iniziative globali c’è, per esempio, il principio della neutralità carbonica, da raggiungere da un lato riducendo le emissioni di gas serra e dall’altro intraprendendo azioni per assorbirne dall’atmosfera attraverso soluzioni tecnologiche.

Spesso, però, questo impegno è più di facciata che reale. Di 593 fondi azionari identificati come ESG – con oltre 265 miliardi di dollari di patrimonio netto totale – oltre il 70 per cento, contrariamente alle dichiarazioni, non è allineato agli Accordi di Parigi…
Continua a leggere l’articolo sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui.

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Earthship, la casa fatta di rifiuti e materiali ecosostenibili
Ambiente / Filippine: la salvezza delle mangrovie dipende dalle donne
Ambiente / Salviamo il riso dai cambiamenti climatici
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Earthship, la casa fatta di rifiuti e materiali ecosostenibili
Ambiente / Filippine: la salvezza delle mangrovie dipende dalle donne
Ambiente / Salviamo il riso dai cambiamenti climatici
Ambiente / Scoperto un nuovo pesce “trasparente”
Ambiente / La Norvegia dice addio alle miniere di carbone nell’Artico
Ambiente / Negli ultimi dieci anni è scomparso quasi un corallo su sei in tutto il mondo
Ambiente / Svolta ecologica? Con Cingolani no di certo: va pazzo per atomi e trivelle
Ambiente / Luca Mercalli a TPI: “A Draghi and Co. dico che non c’è crescita infinita in un mondo di risorse limitate”
Ambiente / Amata dai giovani, temuta dai potenti: i miei tre giorni con Greta Thunberg
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo