Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 13:46
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Ambiente

Che fine ha fatto il gatto di Assange, “sfuggito” all’arresto

Immagine di copertina

Julian Assange, fondatore di Wikileaks, è stato arrestato l’11 aprile dopo aver trascorso gli ultimi 7 anni nell’ambasciata dell’Ecuador nel Regno Unito.

Il video dell’arresto di Julian Assange

Ma che fine ha fatto il suo gatto, divenuto famoso dopo i rimproveri che l’hacker aveva ricevuto dal personale diplomatico per il mondo in cui trattava il felino?

Secondo quanto scrivono i media britannici il gatto James non era nelle stanze della rappresentanza diplomatica dell’Ecuador quando gli agenti sono arrivati a prelevare Assange.

Il felino, che era stato spesso avvistato negli ultimi mesi affacciato alla finestra dell’ambasciata con indosso una cravatta a righe bianche e rosse, sembra sia stato portato via da amici dell’hacker nei mesi precedenti.

A fine 2018 il gatto era stato al cento di una querelle tra Assange e il personale diplomatico dell’ambasciata dell’Ecuador, che gli aveva intimato di prendersi maggior cura del felino.

I funzionari avevano presentato all’hacker delle vere e proprie linee guida da rispettare per garantire il benessere del suo animale domestico, minacciando di “sequestrargli” il gatto.

Ad Assange era stato chiesto di occuparsi del “benessere, del cibo, dell’igiene e della cura” del suo animale domestico, regalatogli dal figlio.

Dai file di Wikileaks ai 7 anni nell’ambasciata dell’Ecuador: il “caso Assange” dall’inizio

Julian Assange: chi è il fondatore di WikiLeaks arrestato a Londra

Che cos’è e come funziona WikiLeaks, il sito fondato da Julian Assange

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Filippine: la salvezza delle mangrovie dipende dalle donne
Ambiente / Salviamo il riso dai cambiamenti climatici
Ambiente / Scoperto un nuovo pesce “trasparente”
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Filippine: la salvezza delle mangrovie dipende dalle donne
Ambiente / Salviamo il riso dai cambiamenti climatici
Ambiente / Scoperto un nuovo pesce “trasparente”
Ambiente / La Norvegia dice addio alle miniere di carbone nell’Artico
Ambiente / Negli ultimi dieci anni è scomparso quasi un corallo su sei in tutto il mondo
Ambiente / Svolta ecologica? Con Cingolani no di certo: va pazzo per atomi e trivelle
Ambiente / Luca Mercalli a TPI: “A Draghi and Co. dico che non c’è crescita infinita in un mondo di risorse limitate”
Ambiente / Altro che prodotti finanziari ecologici: ecco tutte le bugie dei fondi green
Ambiente / Amata dai giovani, temuta dai potenti: i miei tre giorni con Greta Thunberg
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo