Me

Roma: guardia giurata spacca la testa a un clochard a colpi di estintore

Immagine di copertina
Credit: Spencer Platt/Getty Images/AFP

Guardia giurata clochard estintore | È successo a Roma, nella tarda serata del 2 aprile 2019: una guardia giurata ha colpito alla testa con un estintore un uomo senza fissa dimora che si era rifugiato, come era solito fare, nel sottoscala del Policlinico Umberto I.

Bidello uccide a bastonate un gatto sotto gli occhi dei bambini di una classe elementare

La guardia giurata, che in quel momento si trovava in servizio, ha aggredito il clochard a colpi di estintore, forse infastidita dall’ennesima intrusione indesiderata, provocandogli una frattura pluriframmentaria del cranio. Adesso la vittima è ricoverata in prognosi riservata. Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di servizio che hanno permesso agli agenti di identificare la guardia giurata, un uomo romano di 40 anni.

Fiorella Bosco, direttrice del commissariato Università ha emanato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico della guardia giurata, al momento accusata di tentato omicidio.

“Salvini come Mussolini”: la sospensione della professoressa a Palermo diventa un caso politico

Dalle telecamere di servizio è emerso che non era la prima volta che l’uomo se la prendeva con il clochard e che l’aveva precedentemente aggredito. La vittima stessa ha raccontato alle forze dell’ordine di essere stato aggredito a colpi di un manganello telescopico in ferro.

Tutte le armi possedute regolarmente dall’aggressore sono state sequestrate.