Me

Lotto, come calcolare la potenziale vincita? Entrano in gioco due variabili

Tutti i consigli su come verificare se la propria giocata e vincente e come stimare il premio vinto

Immagine di copertina

Lotto come calcolare la vincita | Quote | Premi | Incassare

LOTTO COME CALCOLARE LA VINCITA – Nel gioco del Lotto, basato sull’estrazione di cinque numeri (da 1 a 90) su 11 ruote nazionali, non esiste un montepremi unico.

A differenza ad esempio del Superenalotto, in cui il montepremi finale viene calcolato sulla base di quanti giocatori hanno scommesso prima di ogni estrazione, nel Lotto la vincita potenziale si calcola in un altro modo.

> QUI TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SUL GIOCO DEL LOTTO

Come calcolare la vincita al Lotto?

Il calcolo è abbastanza semplice e si basa su due variabili: le singole quote abbinate a un evento e l’importo giocato.

La puntata minima per una giocata è infatti di 1 euro, mentre la massima è di 200, con tagli di 50 centesimi. È stato stabilito anche un tetto massimo di vittoria: con una schedina infatti si possono vincere al massimo 6 milioni di euro.

> QUI COME SI GIOCA AL LOTTO

Lotto come calcolare la vincita | I premi

Non essendoci premi fissi, dunque, per capire quanto è possibile vincere si può fare riferimento a una tabella, pubblicata sul sito Lottomatica, che riporta, per una giocata su una singola ruota, quanto si vincerebbe per ognuna delle possibili combinazioni, puntando un euro.

> QUI TUTTI I CONSIGLI SU QUALI NUMERI GIOCARE

Lotto | Come verificare se hai vinto

Hai giocato al Lotto e vuoi sapere se hai vinto? Per scoprirlo, puoi recarti in ricevitoria con il tuo scontrino in copia originale: qui potrai consegnarlo per tutte le verifiche del caso.

Ogni ricevitoria, inoltre, espone al pubblico il Bollettino ufficiale delle vincite, consultabile da tutti e aggiornato non appena sia stata certificata la regolarità delle estrazioni.

Su internet, inoltre, è possibile verificare una giocata nella sezione “verifica vincite” di Lottomatica (QUI IL LINK).

Se si è in possesso di uno scontrino o di un dettaglio giocata ritenuto vincente dal giocatore, ma non dal concessionario, si può fare ricorso via raccomandata A/R al concessionario entro 8 giorni dalla data di affissione del Bollettino Ufficiale di zona.

Trascorso il termine, il diritto di ricorso decade. Una volta ricevuto il reclamo, il Concessionario può accoglierlo o respingerlo. Se passano 15 giorni senza risposta, il reclamo si intende tacitamente respinto.

Il giocatore, a questo punto, può fare ricorso alla Commissione centrale del Gioco del Lotto o all’Autorità giudiziaria entro 90 giorni dalla pubblicazione della decisione sul Bollettino Ufficiale.

Lotto | Come incassare la vincita

In caso di vittoria, lo scontrino integro e in copia originale è l’unica prova ammessa in fase di riscossione per certificare la vostra giocata vincente.

Per incassare la vincita, avete tempo fino al 60esimo giorno dopo l’estrazione vincente.

Ma dove bisogna andare per ritirare il premio dopo l’estrazione del Lotto? Dipende dall’importo vinto:

Campagna regione lazio
  • Se l’importo lordo è uguale o inferiore a 543,48 euro, si può ritirare il premio in qualsiasi ricevitoria autorizzata
  • Se il totale vinto è compreso tra 543,48 e 2.300 euro, il premio va ritirato esclusivamente nella ricevitoria in cui è stata fatta la giocata. In questo caso, il gestore ritira lo scontrino e paga la vincita, al netto della ritenuta fiscale, oppure su richiesta del vincitore prenota il pagamento a mezzo bonifico postale o bancario

> QUI QUANDO GIOCARE AL LOTTO

  • Una cifra tra i 2.300 e i 10.500 invece deve essere accreditata al vincitore esclusivamente con bonifico postale o bancario, da prenotare presso la ricevitoria in cui è stata effettuata la giocata, o attraverso un qualunque sportello di Banca Intesa
  • Per importi superiori ai 10.500 euro, infine, lo scontrino in originale vincente deve essere presentato a uno sportello di Banca Intesa oppure direttamente all’Ufficio al Pubblico di Lottomatica, in Via del Campo Boario 56/D, 00154 Roma.

In questo ultimo caso, è necessario fornire un documento di identità, il codice fiscale e compilare un modulo con la richiesta di pagamento. Bisogna inoltre ritirare la fotocopia dello scontrino e la copia del modulo compilato, da consegnare a uno sportello della Banca Intesa entro due settimane.