Me

X Factor 2018, Bootcamp: Manuel Agnelli si commuove ascoltando “Listen” di Sherol Dos Santos

Aveva già emozionato alle audizioni salendo sul palco con un pezzo di Jennifer Hudson

Immagine di copertina
Sherol Dos Santos si esibisce sul palco di X Factor 2018.

Aveva già emozionato alle audizioni di X Factor, dove si era esibita interpretando un pezzo tutt’altro che semplice di Jennifer Hudson, ma Sherol Dos Santos si è superata per i Bootcamp lasciando a bocca aperta i giudici.

E stavolta è salita sul palco scegliendo un brano altrettando difficile. Ricci neri afro e voce potentissima, Sherol sfoggia tutto il suo talento con una interpretazione incredibile di Listen di Beyoncé.

Impeccabile nella tecnica, Sherol è arrivata dritta al cuore dei giudici. Le telecamere di Sky Uno hanno ripreso un Manuel Agnelli visibilmente commosso di fronte alla voce della giovane. Il leader degli Afterhours ha lasciato intendere piuttosto palesemente che Sherol è una delle probabili concorrenti che arriverà all’attesissimo Live Show.

Ma non solo Manuel Agnelli. L’esibizione di Sherol Dos Santos ha fatto venire i brividi anche alla severa Mara Maionchi, rimasta estasiata dalla voce della giovane concorrente.

Anche gli altri due giudici, Fedez e Asia Argento, non hanno potuto che ammirare la grandezza della prova di Sherol. Come anche il pubblico, che al termine dell’esibizione, letteralmente in visibilio ha omaggiato la cantante con una standing ovation.

Nella prima puntata dei Bootcamp, i giudici hanno scoperto quale categoria è stata loro assegnata. A Manuel Agnelli la produzione ha affidato il team delle Under Donne, mentre Fedez seguirà gli Over.

Oltre a Sherol, nel team di Manuel Agnelli finisce anche Elena. La prima a presentarsi davanti ad Agnelli è è lei, 17 anni. “Lei è la dimostrazione che l’apparenza inganna”, ha spiegato il frontman degli Afterhours, ricordando il primo provino della ragazza e che giovedì sera è salita sul palco con Try di P!nk.

Sebbene l’abbia trovata “meno dirompente”, Manuel Agnelli le lascia comunque una delle cinque sedie disponibili. Ad ogni modo una delle 5 sedie disponibili è sua, per ora. Dopo di lei, Ilaria con Garden di Halsey: “Hai un bel timbro e capacità interpretativa”, commenta Agnelli che le riserva la seconda sedia. Se Deborah con Come foglie di Malika Ayane non convince il frontman degli Afterhours, è Edy Maria ad aggiudicarsi la terza sedia, con Distratto di Francesca Michielin

La quarta sedia è quella di Luna Melis con Black Widow di Rita Ora e Iggy Azalea: “Finalmente la personalità. Canti con grande decisione”, afferma Agnelli. La quinta e ultima sedia è quella di Sherol Dos Santos che emoziona e commuove Agnelli come pochi avevano fatto prima, pronta a sognare la fase dei live.