Me
Asia Argento rompe il silenzio: “La morte di Bourdain ha lasciato un vuoto incolmabile”
Condividi su:
asia argento intervista bourdain
Asia Argento intervistata da DailyMailTv

Asia Argento rompe il silenzio: “La morte di Bourdain ha lasciato un vuoto incolmabile”

L'attrice e regista italiana torna a parlare del compagno morto suicida lo scorso 8 giugno

25 Set. 2018
asia argento intervista bourdain
Asia Argento intervistata da DailyMailTv

Asia Argento ha finalmente rotto il silenzio e in una lunga intervista rilasciata alla DailyMailTV ha parlato del dolore seguito alla scomparsa del compagno Anthony Bourdain, morto suicida a 62 anni lo scorso 8 giugno.

Per due anni l’attrice e regista italiana è stata legata al super chef del programma Parts Unknown, della Cnn. La morte dell’uomo, confessa tra le lacrime che le rigano prepotenti il volto, le ha lasciato dentro “un vuoto che nulla può riuscire a colmare”.

L’attrice, 43 anni, ha confessato che, nel momento in cui ha appreso la notizia della scomparsa del compagno, la sua prima reazione è stata di “rabbia”. Adesso, a distanza di tre mesi, “la rabbia mi tiene viva perché altrimenti questa disperazione non ha fine”, ha aggiunto Asia.

Il perché di questo sentimento Asia Argento l’ha spiegato subito dopo, quando ha sottolineato il rapporto che legava Anthony Bourdain non soltanto all’attrice ma anche ai suoi due figli. Togliendosi la vita, il super chef “aveva abbandonato me, i miei bambini”, dice commossa Asia.

Per la prima volta, l’attrice e regista italiana mette in luce la vicinanza del compagno ai figli. Il cuoco della tv aveva addirittura lasciato la figlia tredicenne Ariane, avuta dal matrimonio con l’ex moglie Ottavia Busia, pur di stare vicino ad Asia e ai suoi due amici.

“Così ero arrabbiata, sì, perché ha abbandonato me, i miei figli. Ma adesso questa rabbia è stata sostituita dalla perdita, da questo vuoto incolmabile”, ha detto l’attrice.

L’intervista rilasciata dall’attrice è la prima dopo la morte di Anthony Bourdain, ma anche dopo lo scandalo sulle molestie sessuali che ha travolto Asia Argento, accusata dall’attore Jimmy Bennett di aver abusato di lui, quando il ragazzo aveva 17 anni.

Asia Argento era stata tra le protagoniste del movimento MeToo per aver denunciato e portato avanti la battaglia contro le molestie sessuali subite dal produttore statunitense Harvey Weinstein.

La testata britannica del DailyMailTv ha annunciato che l’attrice affronterà il caso Jimmy Bennett e il rapporto che intercorreva tra i due con l’altra testimonial del MeToo, Rose McGowan, nella seconda parte dell’intervista in onda domani.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus