Me
In arrivo su Netflix la seconda stagione di “Tredici”: il teaser | Video
Condividi su:
tredici seconda stagione

In arrivo su Netflix la seconda stagione di “Tredici”: il teaser | Video

Il 18 maggio 2018 su Netflix arriverà la seconda stagione della serie tv "Tredici". In questa stagione, i protagonisti dovranno affrontare i demoni del loro passato

03 Mag. 2018
tredici seconda stagione

In arrivo su Netflix la seconda stagione di “Tredici” | Il teaser: video

Il 18 maggio 2018 arriva su Netflix la seconda stagione di “Tredici”.

Dopo il successo della prima stagione, i fan della serie attendono con molto interesse l’inizio della seconda.

“Tredici” fa parte delle nuove serie in arrivo su Netflix.

Questa serie parla di Hannah Baker, una ragazza che prima di togliersi la vita ha lasciato delle audiocassette in cui elenca tredici ragioni che l’hanno spinta al suicidio.

Queste cassette vengono recapitate a Clay Jensen, il quale aveva una cotta per Hannah.

In questa stagione, gli altri personaggi saranno chiamati ad affrontare i loro demoni del passato, quali abusi sessuali, sensi di colpa e molte domande che sono rimaste senza un perché dopo il suicidio della giovane.

Questa volta la storia inizia con delle polaroid lasciate da Hannah prima del suicidio e con i genitori della giovane che mettono sotto processo la scuola per capire cosa sia successo.

Inoltre, qualcuno cercherà di tenere nascoste le ragioni per cui Hannah si è suicidata, tenendo celati i fenomeni di bullismo e di violenza sessuale a cui è stata sottoposta la giovane prima di togliersi la vita.

Ecco il teaser della seconda stagione di Tredici:

La serie aveva suscitato un acceso dibattito non solo per le tematiche affrontate (come bullismo, violenza sessuale e suicidio) ma anche per la scena esplicita che mostra il momento in cui la protagonista decide di farla finita nella vasca da bagno.

Le polemiche sono aumentate quando un giovane di 23 anni si è tolto la vita, con una modalità che ricordava molto la storia della protagonista di Tredici.

Nella casa del giovane, la polizia ha ritrovato due messaggi: il primo conteneva le istruzioni e i nomi delle persone a cui far ascoltare un audio che l’ingegnere peruviano aveva registrato sul suo computer.

Il secondo messaggio era indirizzato a una ragazza di nome Claudia, che il giovane sosteneva di amare e a cui augurava ogni bene. (Qui l’articolo completo sulla vicenda)

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus