Game of Thrones, Kit Harington spiega la tragica scelta di Jon Snow nel finale

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 22 Ago. 2019 alle 10:01
0
Immagine di copertina

Game of Thrones, Kit Harington spiega la tragica scelta di Jon Snow nel finale

Game of Thrones si è ormai concluso lasciando i fan nell’amarezza, soprattutto per alcune scelte di trama. Kit Harington, che per anni ha interpretato Jon Snow, ha chiarito la posizione del suo personaggio in merito a una particolare scelta degli autori.

Chi ha visto e seguito Game of Thrones saprà che nella stagione finale Daenerys ha completamente perso il lume della ragione, tramutandosi nella villain per eccellenza, superando di gran lunga Cersei (per alcuni aspetti) e il Re della Notte (per altri).

In sella a Drogon, la Madre dei Draghi ha messo in ginocchio Approdo del Re senza badare alle anime innocenti carbonizzate per una personale vendetta. Motivo, questo, che ha spinto Jon Snow (ricordiamolo, il vero erede al trono dei Sette Regni) a ucciderla.

George R.R. Martin confessa: “La fine di Game of Thrones è stata una liberazione”

Game of Thrones | Perché Jon ha ucciso Daenerys?

“Si tratta di un orribile conflitto in un rapporto: ‘Rimango o me ne vado?’. Tutti abbiamo vissuto una situazione simile nella vita, solo che in questo caso era coinvolto un coltello e quindi la posta in gioco è ancora più alta”, ha spiegato Kit Harintgon.

“Mi ci sono avvicinato pensando: ‘Lascio la mia amante?’. Era accaduta una cosa simile tra Jon e Ygritte in precedenza, il tradire qualcuno che ama per il bene. Ma alla fine la decisione è stata presa dovendo scegliere tra lei e la sua famiglia. Jon essenzialmente considera quanto sta accadendo come scegliere tra Daenerys e Sansa e Arya, e questo lo spinge a prendere la decisione”.

Quindi Jon Snow ha fatto quel che ha fatto “scegliendo il suo sangue rispetto a lei, anche se sono legati per quanto riguarda le loro origini. Sceglie le persone con cui è cresciuto, con cui ha creato delle radici, il Nord. Ed è lì che alla fine si trova la sua lealtà ed è quando lo capisce che colpisce con il coltello”.

“Anche se era un emarginato crescendo in quel gruppo perché era un bastardo, anche se Jon è diventato il legittimo erede al trono, sarà sempre legato al Nord. Sarà sempre il bastardo del Nord. Ha sempre fatto la cosa onorevole e Tyrion ha fatto appello proprio a quello. Alla fine si tratta di onore per Jon ed è la sua famiglia”, ha concluso Kit Harington.

La sequenza finale di Game of Thrones ha visto Jon, ormai emarginato oltre la Barriera, proseguire verso la propria libertà. “Per quanto abbia fatto qualcosa di orribile e abbia provato quel dolore, alla fine lui è finalmente liberato”.

Kit Harington e quello che ha “odiato” di Game of Thrones

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.