Sondaggi politici elettorali oggi 3 agosto 2020: Lega e Pd in calo. Testa a testa FdI-M5s

Di Marco Nepi
Pubblicato il 3 Ago. 2020 alle 07:43 Aggiornato il 3 Ago. 2020 alle 07:57
55
Immagine di copertina

Sondaggi politici elettorali oggi 3 agosto 2020: ultimissimi dati

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Chi vincerebbe le elezioni se si andasse a votare oggi? Tecnè srl per l’agenzia Dire ha realizzato un sondaggio politico che fotografa la situazione al 31 luglio 2020. Il trend settimanale dei maggiori partiti, indica un calo di consensi della Lega e del PD, mentre sono dati in risalita FdI e M5S. In calo la fiducia nel governo Conte bis. Ma vediamo insieme tutti i dati nel dettaglio.

Il sondaggio politico rileva il partito di Matteo Salvini in calo dello 0,3 per cento rispetto alla scorsa settimana. Tuttavia, la Lega con il suo 24,4 per cento di consensi, mantiene un buon margine di vantaggio sul Partito Democratico che non ne approfitta e perde lo 0,1 per cento, scendendo al 20,2 per cento. La forbice è quindi ancora superiore al 4 per cento.

Continua poi il testa a testa tra il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia. Da una parte il partito di Vito Crimi che nelle ultime settimane è tornato a crescere dall’altra quello della Meloni protagonista di una scalata impressionante, anche se negli ultimi tempi la crescita ha rallentato. Il sondaggio elettorale portato avanti da Tecnè per l’agenzia dire, segnala Fratelli d’Italia al 16,3 per cento, in crescita di tre decimali, con il Movimento 5 Stelle che guadagna quattro decimali e sale al 15,8 per cento, solo mezzo punto di differenza. Un risultato clamoroso per la Meloni visti i dati da cui partiva. E Forza Italia? Il partito di Silvio Berlusconi insegue molto a distanza con l’8,4 per cento dei consensi, in crescita dello 0,1 per cento in una settimana. Insomma, stabile.

Abbiamo visto i partiti principali. Per quanto riguarda le forze politiche minori solo La Sinistra supera la soglia del 3 per cento. Rispetto alla settimana scorsa, il partito guadagna un decimale e si attesta al 3,1 per cento. Azione (Calenda) cede lo 0,2 per cento e scende al 2,5 per cento, affiancato da Italia Viva (Renzi) che pur perde un decimale. Più Europa segue al 2,0 per cento, in calo dello 0,1 per cento, I Verdi guadagnano lo 0,1 per cento e passano all’1,6 per cento. Altri partiti 3,2 per cento (-0,2 per cento); in leggero rialzo gli astenuti/indecisi al 43,5 per cento (+0,4 per cento).

Sondaggi politici elettorali: cala la fiducia nel governo Conte bis

Dopo l’exploit post trattativa del premier Conte nel Consiglio europeo con successivo accordo sul Recovery Fund, l’indice di gradimento nel governo è dato in discesa: dal 31,2 per cento al 30,6 per cento. La percentuale di coloro che non hanno fiducia cresce dello 0,2 per cento e sale al 64,2 per cento, in aumento anche chi si astiene (dal 4,8 per cento al 5,2 per cento).

Le intenzioni di voto

  • Lega: 24,4 per cento
  • Partito Democratico: 20,2 per cento
  • Fratelli d’Italia: 16,3 per cento
  • Movimento 5 Stelle: 15,8 per cento
  • Forza Italia: 8,4 per cento
  • La Sinistra: 3,1 per cento
  • Azione: 2,5 per cento
  • Italia Viva 2,5 per cento
  • Più Europa: 2,0 per cento
  • I Verdi: 1,6 per cento
  • Altri partiti: 3,2 per cento
  • Astenuti/indecisi: 43,5 per cento

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti. Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche: 1. Tutti i sondaggi  / 2. I sondaggi sulla Lega / 3. I sondaggi sul Pd / 4. I sondaggi sul M5S

55
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.