Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:39
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sondaggi

Sondaggi politici elettorali oggi 16 maggio 2020: resta alta la fiducia nel premier Conte

Immagine di copertina
Il premier GIuseppe Conte

Gli ultimissimi sondaggi politici elettorali di oggi, 16 maggio 2020

Sondaggi politici elettorali oggi 16 maggio: ultimissimi

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Gli ultimi sondaggi politici elettorali confermano l’alto livello di fiducia degli italiani nei confronti del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che durante l’emergenza Coronavirus ha visto crescere sensibilmente la sua popolarità. Secondo un’analisi dell’Istituto Cattaneo su SWG pubblicata ieri, venerdì 15 maggio, sulle pagine del Quotidiano Nazionale la maggioranza delle persone dice di avere “molta” o “abbastanza” fiducia nel capo del governo.

Alla domanda “Lei ha molta, abbastanza, poca o nessuna fiducia nel Presidente del Consiglio Giuseppe Conte?”  il 18 per cento degli intervistati ha risposto “molta“, il 39 per cento “abbastanza“, il 24 per cento “poca” e il 19 per cento “nessuna“. Le interviste sono state realizzate tra l’11 marzo e il 3 maggio ed è interessante è il confronto con i dati raccolti esattamente un anno fa, precisamente tra il 6 marzo e il 24 aprile 2019. Allora gli intervistati risposero nel 13 per cento dei casi “molta” e nel 33 per cento dei casi “abbastanza”. E ad esprimere “poca” o “nessuna” fiducia erano rispettivamente il 36 e il 18 per cento del campione.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – LA FIDUCIA NEI LEADER POLITICI

I numeri di ICC-SWG seguono quelli di Emg Acqua diffusi giovedì 14 maggio nel corso del programma di Raitre Agorà. Secondo l’ultimo sondaggio dell’istituto diretto da Fabrizio Masia la fiducia nel premier rispetto alla scorsa settimana sarebbe salita dal 44 al 45 per cento. La presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sarebbe invece stabile al 36 per cento mentre il segretario della Lega Matteo Salvini sarebbe passato in sette giorni dal 35 al 34. Piccolo balzo in avanti anche per il segretario del Pd Nicola Zingaretti, stimato in crescita dal 23 al 24 per cento. Stabile il ministro degli Esteri Luigi Di Maio al 21 per cento. Chiudono la lista l’ex ministro Carlo Calenda e Silvio Berlusconi al 19 per cento, Giovanni Toti al 16, Matteo Renzi al 15 e il reggente del M5S Vito Crimi al 10.

Dati positivi per Conte sono emersi poi anche dal sondaggio sulla fiducia nei leader effettuato da Ixé presentato martedì 12 maggio nel corso della trasmissione di Raitre Cartabianca. Il premier è stato segnalato, stabile, al primo posto nella classifica di gradimento dei leader con il 59 per cento, davanti al presidente della Regione Veneto Luca Zaia, in calo al 48 per cento, e alla leader di Fratelli d’Italia Meloni, in discesa al 34 per cento. Per Ixè perde terreno anche Salvini al 29 per cento. Stabile Zingaretti al 28 per cento. A seguire Di Maio in crescita al 27 per cento, Berlusconi in ripresa al 23 e Renzi stabile all’11 per cento.

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti.

Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche:
Tutti i sondaggi su TPI
I sondaggi sulla Lega
I sondaggi sul Pd
I sondaggi sul M5S
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Exploit del M5S, Lega sotto il 10%. Sinistra Italiana e Verdi superano il Terzo Polo
Sondaggi / Il sondaggio shock: operai e fasce a basso reddito non votano il Pd, Meloni si impone ovunque, M5S preferito dai più poveri
Sondaggi / Meloni stacca Letta, il Terzo Polo supera FI
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Exploit del M5S, Lega sotto il 10%. Sinistra Italiana e Verdi superano il Terzo Polo
Sondaggi / Il sondaggio shock: operai e fasce a basso reddito non votano il Pd, Meloni si impone ovunque, M5S preferito dai più poveri
Sondaggi / Meloni stacca Letta, il Terzo Polo supera FI
Sondaggi / Italiani divisi sulle sanzioni alla Russia
Sondaggi / Fdi stacca il Pd, il M5S cresce ancora e si avvicina alla Lega
Sondaggi / Fdi stacca il Pd, il M5S si avvicina alla Lega: centrodestra avanti di quasi 18 punti
Sondaggi / FdI allunga il divario sul Pd. Il M5s è il partito che cresce di più: raggiunta la Lega
Sondaggi / Sondaggi politici elettorali oggi 2 settembre 2022: si allarga la forbice tra FdI e Pd. Il M5S insidia la Lega
Sondaggi / Il centrosinistra sotto il 30 percento, il centrodestra avanti di oltre 18 punti
Sondaggi / Fdi allunga ancora sul Pd e sfiora il 25%, torna a crescere il M5S