Coronavirus:
positivi 47.986
deceduti 33.142
guariti 150.604

Sondaggi politici elettorali oggi 15 febbraio 2020: la crescita di Conte parallela al calo dei 5S

Ecco cosa indicano gli ultimissimi sondaggi politici elettorali di oggi, 15 febbraio 2020, partito per partito

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 15 Feb. 2020 alle 07:55 Aggiornato il 15 Feb. 2020 alle 07:55
171
Immagine di copertina

Sondaggi politici elettorali oggi 15 febbraio 2020: ultimissimi

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – I sondaggi di quest’oggi, sabato 15 febbraio 2020, condotti da Demos per l’Atlantide Politico pubblicato su Repubblica, evidenziano uno scenario confuso per il popolo italiano.

Dopo le elezioni in Emilia-Romagna, la Lega continua la sua battuta d’arresto, come già osservato in questi mesi, e marcia parallela a una ripresa del Pd. In forte crescita invece i Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni.

Sondaggi politici elettorali: la supermedia di Demos

Nelle stime elettorali si evince che la Lega è il partito di gran lunga più forte con il 29% dei consensi, nonostante il calo registrato (passa dal 30,4 al 29).

Il Pd risale sopra il 20%. Il M5S continua la discesa, a oggi può contare appena sul 14% dei consensi, quasi raggiunto dai Fdl di Giorgia Meloni, che hanno superato il 13%.

Il sondaggio è stato realizzato da Demos & Pi per La Repubblica. Su una scala da 1 a 10, il gradimento dei leader vede al primo posto Giuseppe Conte, il quale ha ottenuto il 52% dei consensi.

Al secondo posto, Giorgia Meloni con i Fratelli d’Italia ha ottenuto il 46% dei consensi, mentre al terzo posto vediamo Matteo Salvini con 44%, in calo rispetto al 48% di dicembre 2019.

A seguire, Emma Bonino conquista il quarto posto con il 44%, mentre al quinto Nicola Zingaretti ottiene il 37%, in aumento rispetto al 35% di dicembre 2019.

Berlusconi in calo, con il suo 28% (rispetto al 30% di dicembre 2019), così come Matteo Renzi (24% al posto di 25%) e Beppe Grillo (15% anziché 23%).

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti.

Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche:

Tutti i sondaggi su TPI

I sondaggi sulla Lega

I sondaggi sul Pd

I sondaggi sul M5S

171
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.