Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:45
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Retroscena: le Sardine in politica con il Pd? Bologna potrebbe essere solo l’inizio

Immagine di copertina
Mattia Santori Credits: ANSA

Per la serie: così fan tutti. Le Sardine sognano la gloria ed entrano in politica con il Pd. Il loro leader Mattia Santori sarà in lista per il consiglio comunale di Bologna, dove il 3 e 4 ottobre si terranno le amministrative.

Le Sardine fecero parlare di loro ormai molto tempo fa, quando protestarono in piazza Maggiore contro la Lega di Salvini e in particolare contro la candidata del Carroccio alle Regionali in Emilia Romagna, Lucia Borgonzoni. Furono determinanti per creare il “clima” della riscossa Piddina in Emilia e non solo.Ora però le Sardine scenderanno in campo direttamente con il Pd per entrare nel Consiglio comunale bolognese. Il corteggiamento dem è durato a lungo sia tramite il segretario della provincia di Bologna, Luigi Tosiani che con Elly Schlein, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna.

E per l’enfant prodige della sinistra, Mattia Santori, leader incontrastato dei talk show per una sola stagione, depositario del marchio buonista delle Sardine, si pensa persino già ad un posto di assessore in giunta. Ma c’è anche un’altra notizia che proviene sempre da Bologna: il candidato sindaco, Matteo Lepore salta sul carro delle sardine e mette ai margini i sostenitori di Isabella Conti.

Tra i prossimi ad essere marginalizzato, risulterebbe esserci anche il nome di Alberto Aitini, già assessore alla sicurezza nella consiliatura appena finita e punta di diamante di Base riformista. “Questo spiega perché
così tanti esponenti del Pd durante le primarie avevano paura di esporsi per la Conti”, dice un esponente dem molto vicino a Palazzo D’Accursio. “Chissà perchè nessuno si è meravigliato che persino Stefano Bonaccini, sulle candidature nella città delle due Torri, non si sia speso più di tanto…”.

L’accoppiata Lepore-Santoni intanto è finita sulla scrivania del deputato Francesco Critelli, già segretario dem in epoca renziana, ed attualmente proconsole della corrente di Lotti Guerini. Chi lo ha incontrato in queste ore, non lo ha trovato di buon umore: Aitini, per dire, è un suo fedelissimo.

L’incursione delle Sardine però potrebbe non fermarsi a Bologna ma arrivare ben presto in altre città. Santoni ha ambiziosi obiettivi: ‘Nel Pd siamo vicini al segretario Letta e al vicesegretario Provenzano”, ha detto, “i nostri avversari sono i renziani fuori dal Pd e soprattutto quelli in sonno rimasti dentro al partito”. Un messaggio che Critelli ha già sottolineato ai suoi interlocutori romani di Base Riformista. Come finirà? Decidesse il candidato sindaco di Bologna Matteo Lepore, il destino dei diversamente renziani nel Pd, sarebbe comunque segnato. E non è detto che Letta ignori i desiderata del suo amico bolognese.

Ti potrebbe interessare
Politica / Accordo Renzi-Calenda: Italia Viva e Azione correranno insieme alle elezioni
Politica / La dem Michela Di Biase dice basta: “Lady Franceschini? Misoginia. Sono stata votata, non nominata”
Politica / Meloni: “Da noi nessuna ambiguità su fascismo”. E rassicura Bruxelles
Ti potrebbe interessare
Politica / Accordo Renzi-Calenda: Italia Viva e Azione correranno insieme alle elezioni
Politica / La dem Michela Di Biase dice basta: “Lady Franceschini? Misoginia. Sono stata votata, non nominata”
Politica / Meloni: “Da noi nessuna ambiguità su fascismo”. E rassicura Bruxelles
Politica / Ilaria Cucchi: “Diranno che sfrutto la storia di mio fratello? Io la utilizzerò affinché sia d’esempio”
Politica / Dopo due anni di pandemia le linee guida per la scuola sono sempre le stesse: un altro fallimento dei migliori
Politica / Renzi: "Con Calenda possiamo riportare Draghi a Palazzo Chigi"
Politica / L'infettivologo Bassetti: "Disponibile a fare il ministro della Salute"
Politica / Meloni risponde a Letta: "Io incipriata? Sei misogino, da te nessuna lezione"
Politica / Il figlio di un partigiano ucciso: “No agli eredi del fascismo a Palazzo Chigi”. L’Anpi prende le distanze
Politica / Giuseppe Conte contro Giorgia Meloni: "Io non prendo ordini da Washington"