Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:57
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

“Napoli ti schifa”: la scritta contro Salvini sulla facciata del cinema Metropolitan

Immagine di copertina

Oggi il leader della Lega si trova nel capoluogo campano per presentare la squadra che correrà alle prossime elezioni regionali

“Napoli ti schifa”: la scritta contro Matteo Salvini al cinema Metropolitan

Oggi, martedì 5 novembre, Matteo Salvini è atteso a Napoli per un comizio al Cinema Metropolitan, dove presenterà la squadra della Lega che correrà alle elezioni eegionali del 2020.

E proprio sulle mura del cinema sono apparse scritte contro il leader del Carroccio, preparate durante la notte con bombolette spray da alcuni contestatori, che hanno imbrattato la facciata del palazzo.

Sul Cinema campeggia la scritta: “Salvini Napoli ti schifa”, e sulle pareti laterali appaiono anche altri insulti, tra cui “Lega ti odio”, e “Parlaci dei rubli“.

Le minacce non sono rivolte solo al leader Lega, ma anche ai proprietari del Cinema che ospita il comizio di Salvini: “Metropolitan nemico di Napoli”, si legge su una delle mura vicine al cinema.

Intanto Salvini ha fatto sapere all’emittente radio Crc Napoli che nel capoluogo campano parlerà di “rifiuti, sanità, lavoro, gestione delle case popolari, sostegno alle famiglie e alle imprese agricole” e dei “temi di cui non si è occupato Vincenzo De Luca”, il governatore della Regione Campania, che si ricandiderà alle elezioni del 2020.

Una volta arrivato a Napoli, Salvini ha poi ribadito con fermezza: “Oggi presentiamo la squadra della Lega che ha l’ambizione di liberare la Regione Campania dal malgoverno dei De Luca, dei de Magistris e dei Di Maio, i tre moschettieri sfigati che neanche con un bando ad hoc avremmo trovato tutti insieme”.

Alcune delle scritte sono state subito cancellate dalle forze dell’ordine che ora presidiano l’area in cui sorge il cinema Metropolitan in attesa dell’arrivo di Salvini.

Salvini oggi a processo per vilipendio alla magistratura, tra i testimoni spunta un docente di Lettere
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Toti insiste e resiste
Politica / Mattarella sulla rissa in Parlamento: "Scena indecorosa"
Politica / Grillo su Conte: "Ha preso più voti Berlusconi da morto che lui da vivo"
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Toti insiste e resiste
Politica / Mattarella sulla rissa in Parlamento: "Scena indecorosa"
Politica / Grillo su Conte: "Ha preso più voti Berlusconi da morto che lui da vivo"
Politica / Primo partito a Isernia, in calo in tutto il nord. Il ritratto di una Lega che ha cambiato volto
Politica / X Mas, motti fascisti, provocazioni: chi sono i deputati che hanno aggredito il 5S Donno
Politica / Gelo tra Meloni e Macron: baciamano e sorrisi forzati al G7
Politica / Rissa in diretta tv tra Donno e Iezzi: “Vergognati, fascista a squadrista!” | VIDEO
Politica / Al G7 si litiga sul diritto all’aborto: “L’Italia non lo vuole nel comunicato finale”
Opinioni / La lezione che possiamo trarre dal voto delle europee
Politica / Cosa sappiamo dell'aggressione alla Camera al deputato Donno (M5S)