Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Elezioni, Renzi “Meloni premier non spaventa ma attenti a portafoglio”

Immagine di copertina
Credit: Ansa

“Meloni premier spaventa? Molti dicono che viene da una cultura troppo di Destra, si fa riferimento al fatto che c’è la fiamma nel simbolo. Meloni non attenta alla libertà e alla democrazia, ma al portafoglio…”. Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, ospite a Zona bianca, su Retequattro. “Non è in discussione la democrazia, ma l’economia di questo Paese che ha bisogno di qualcuno che non sfasci i conti. Il Centrodestra ha promesso cose per cento miliardi di euro…”.

Una battuta su Enrico Letta: “Tutti i giorni ci attacca, un po’ mi spiace. Oggi ha detto che è per il Reddito di cittadinanza e non per il Jobs act. Segnalo che quando il Pd era Partito democratico era per il Jobs act e contro il Reddito di cittadinanza. Da quando c’è Letta il Pd ha cambiato volto, a questo punto può cambiare nome e chiamarsi Movimento 5 stelle”.

Il dibattito in vista delle elezioni 2022 del 25 settembre negli ultimi giorni si concentra sull’energia e sul caro bollette luce e gas. “C’è da mettere un tetto europeo, secondo me già la prossima riunione arriveremo al risultato che poi sarà ratificato il 20 di ottobre al Consiglio Ue”, dice Renzi. “Per chi soffre dobbiamo fare un fondo ad hoc di 10-12 miliardi in modo che l’Europa restituisca soldi a chi sta soffrendo”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Ponte sullo Stretto, aperta un’inchiesta sul progetto del ministro Salvini
Politica / Morte Navalny, Tajani: “Per Salvini serve chiarezza? Per me è indubbio che è stato fatto morire”
Politica / Sindaco nega cittadinanza a marocchina che vive in Italia da 21 anni: “Non sapeva rispondere a ‘Come ti chiami'”
Ti potrebbe interessare
Politica / Ponte sullo Stretto, aperta un’inchiesta sul progetto del ministro Salvini
Politica / Morte Navalny, Tajani: “Per Salvini serve chiarezza? Per me è indubbio che è stato fatto morire”
Politica / Sindaco nega cittadinanza a marocchina che vive in Italia da 21 anni: “Non sapeva rispondere a ‘Come ti chiami'”
Politica / Salvini: “Navalny? Capisco sua moglie, ma la verità la fanno medici e giudici”
Politica / Piantedosi: “Identificazione di chi deponeva fiori per Navalny? Non è un dato che comprime la libertà personale”
Politica / Sparo a Capodanno, Pozzolo accusato dal caposcorta di Delmastro: “La pistola è stata sempre in mano sua”
Opinioni / Perché non dobbiamo sottovalutare la rivolta dei trattori
Opinioni / Ilaria Salis va difesa. Ma non dimentichiamo le nostre ingiustizie
Politica / Privatizzazione Poste Italiane: Governo a caccia di soldi, sindacati in allarme
Politica / Stefano Bandecchi ha ritirato le sue dimissioni da sindaco di Terni