Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:38
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Retroscena TPI – Renzi ai suoi: “Meglio le elezioni che continuare col Conte-bis”

Immagine di copertina
Credit: ANSA

Matteo Renzi non arretra di un centimetro, anzi tira dritto e va all’affondo. Il rischio che il 2021 si apra con una crisi di governo adesso si fa, ora dopo ora, sempre più probabile.

”La palla è nelle mani del presidente del Consiglio, a lui oneri e onori”, allarga le braccia il senatore di Rignano sull’Arno durante la conferenza stampa convocata a Palazzo Madama per presentare il piano di Italia Viva sul Next Generation Ue.

Per Renzi il quadro che va delineandosi è, tutto sommato, chiaro: o nei prossimi giorni il premier Giuseppe Conte “cambia passo”, oppure Italia Viva staccherà la spina al governo.

“Meglio andare a elezioni che continuare con il Conte-bis”, ha confidato Renzi ai suoi, che lo descrivono come sereno e più che mai determinato a proseguire nel solco tracciato in queste ultime settimane.

Questa volta l’ex premier sembra fare davvero sul serio. E più il tempo passa più i margini per ricomporre la frattura con Conte si fanno esigui.

Italia Viva voterà nei prossimi giorni la Legge di Bilancio al Senato, ma poi sarà “liberi tutti”. A quel punto, se da Palazzo Chigi non sarà arrivato un chiaro segnale di svolta, Renzi darà il via libera alla crisi di governo.

Una crisi che si innesterebbe sul tema del Recovery Plan. “Pensiamo che il piano predisposto dal presidente del Consiglio manchi di ambizione, sia senz’anima, si vede che non c’è un’unica mano che scrive. É un collage talvolta raffazzonato di pezzi di diversi ministeri”, critica il leader di Italia Viva.

Ma argomenti spinosi sono e restano anche il cosiddetto Mes sanitario e la delega ai Servizi, a cui il premier sembra non voler rinunciare.

“Se le nostre idee non vanno bene, c’è la possibilità di una maggioranza senza di noi. Ma per noi le idee valgono più delle poltrone”, dice Renzi.

Il riferimento è chiaramente alle manovre di cui si vocifera in queste ore, secondo cui ci sarebbe un drappello di parlamentari d’opposizione “responsabili” pronto ad andare in sostegno a Conte nel caso in cui Iv si sfilasse della maggioranza.

Il finale di questa tormentata storia non è ancora scritto. Ma ci siamo quasi. Entro il 10 gennaio sapremo se Italia Viva resterà in maggioranza e se il Governo Conte bis può sopravvivere.

Leggi anche: 1. Renzi colpisce ancora: “Conte Game over, governo finito, se cambio idea dovrei nascondermi su Marte” / 2. Il grande bluff della crisi di governo a Natale (di Luca Telese)

Ti potrebbe interessare
Politica / Dal fratello di Maradona al compagno della Carrà: quei vip candidati alle elezioni comunali
Politica / Draghi, Renzi, Di Maio: le tre spine per Conte nuovo leader M5S
Politica / Ddl Zan, il piano di Renzi e Salvini per farlo approvare subito (ma alle loro condizioni)
Ti potrebbe interessare
Politica / Dal fratello di Maradona al compagno della Carrà: quei vip candidati alle elezioni comunali
Politica / Draghi, Renzi, Di Maio: le tre spine per Conte nuovo leader M5S
Politica / Ddl Zan, il piano di Renzi e Salvini per farlo approvare subito (ma alle loro condizioni)
Politica / La riforma della giustizia passa alla Camera: sì alla fiducia, anche M5s a favore
Politica / Salvini difende Jacobs dai sospetti dei media stranieri: “Squallidi, non sapete perdere”
Politica / Stragi, Draghi toglie il segreto su Gladio e sulla P2
Politica / Il Senato chiude e va in vacanza: Ddl Zan e riforma della giustizia possono attendere
Economia / Nessuno ne parla ma anche Draghi ebbe un ruolo decisivo nel crack Mps
Politica / Lettera a TPI: “La Logica cinica e perversa della riforma Cartabia”
Politica / L'ultimatum di Salvini a Draghi: "Il governo fermi gli sbarchi oppure sostenerlo sarà un problema"