Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Retroscena TPI – Renzi ai suoi: “Meglio le elezioni che continuare col Conte-bis”

Immagine di copertina
Credit: ANSA

Matteo Renzi non arretra di un centimetro, anzi tira dritto e va all’affondo. Il rischio che il 2021 si apra con una crisi di governo adesso si fa, ora dopo ora, sempre più probabile.

”La palla è nelle mani del presidente del Consiglio, a lui oneri e onori”, allarga le braccia il senatore di Rignano sull’Arno durante la conferenza stampa convocata a Palazzo Madama per presentare il piano di Italia Viva sul Next Generation Ue.

Per Renzi il quadro che va delineandosi è, tutto sommato, chiaro: o nei prossimi giorni il premier Giuseppe Conte “cambia passo”, oppure Italia Viva staccherà la spina al governo.

“Meglio andare a elezioni che continuare con il Conte-bis”, ha confidato Renzi ai suoi, che lo descrivono come sereno e più che mai determinato a proseguire nel solco tracciato in queste ultime settimane.

Questa volta l’ex premier sembra fare davvero sul serio. E più il tempo passa più i margini per ricomporre la frattura con Conte si fanno esigui.

Italia Viva voterà nei prossimi giorni la Legge di Bilancio al Senato, ma poi sarà “liberi tutti”. A quel punto, se da Palazzo Chigi non sarà arrivato un chiaro segnale di svolta, Renzi darà il via libera alla crisi di governo.

Una crisi che si innesterebbe sul tema del Recovery Plan. “Pensiamo che il piano predisposto dal presidente del Consiglio manchi di ambizione, sia senz’anima, si vede che non c’è un’unica mano che scrive. É un collage talvolta raffazzonato di pezzi di diversi ministeri”, critica il leader di Italia Viva.

Ma argomenti spinosi sono e restano anche il cosiddetto Mes sanitario e la delega ai Servizi, a cui il premier sembra non voler rinunciare.

“Se le nostre idee non vanno bene, c’è la possibilità di una maggioranza senza di noi. Ma per noi le idee valgono più delle poltrone”, dice Renzi.

Il riferimento è chiaramente alle manovre di cui si vocifera in queste ore, secondo cui ci sarebbe un drappello di parlamentari d’opposizione “responsabili” pronto ad andare in sostegno a Conte nel caso in cui Iv si sfilasse della maggioranza.

Il finale di questa tormentata storia non è ancora scritto. Ma ci siamo quasi. Entro il 10 gennaio sapremo se Italia Viva resterà in maggioranza e se il Governo Conte bis può sopravvivere.

Leggi anche: 1. Renzi colpisce ancora: “Conte Game over, governo finito, se cambio idea dovrei nascondermi su Marte” / 2. Il grande bluff della crisi di governo a Natale (di Luca Telese)

Ti potrebbe interessare
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Ti potrebbe interessare
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Politica / Il discorso del 1969 che consacrò la leadership di Enrico Berlinguer
Politica / Dalla strada sbarrata per il Quirinale all’irrilevanza sulla crisi Ucraina: Draghi ha perso il whatever it takes
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”