Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:22
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Renzi canta Rimmel di De Gregori e la dedica a Zingaretti | VIDEO

Immagine di copertina

Il leader di Italia Viva interpreta la celebre canzone del cantautore italiano ai microfoni di Radio Rock, e fa una dedica

Renzi canta “Rimmel” di De Gregori e la dedica a Zingaretti

Intercettato dai microfoni dell’emittente radiofonico Radio Rock, Matteo Renzi canticchia la famosa canzone di Francesco De Gregori, Rimmel, in stile karaoke, e la dedica al segretario dem Nicola Zingaretti.

Il neo leader di Italia Viva canta il brano e dice: “Questa è una canzone di addio. Canzone degli innamorati che si lasciano” e proprio per questo dedica il finale al segretario del Partito Democratico.

“O ancora i tuoi quattro assi bada bene di un colore solo.. Rosso!” Dice Renzi nel video pubblicato da Repubblica.it “Li puoi nascondere o giocare come vuoi, o farli rimanere buoni amici come noi”.

Dopo aver cantato questo verso della canzone, l’ex dem “scissionista” è convinto che la dedica sia quella giusta, e dichiara allo speaker di Radio Rock: “Siamo amici, ci lasciamo con affetto”.

Renzi ha annunciato la sua uscita dal Pd il 17 settembre scorso, sorprendendo gli ex colleghi del Pd, che si aspettavano una scissione, ma non nel periodo immediatamente successivo alla formazione del nuovo governo rosso-giallo, da lui facilitato.

L’ex segretario è stato definito dalla rivista britannica The Economist, “Demolition man”.

“Il 17 settembre la politica italiana è stata ancora una volta gettata in confusione – scrive The Economist – Matteo Renzi, primo ministro per quasi tre anni fino a dicembre 2016, ha annunciato che avrebbe lasciato il Pd per un soggetto tutto suo. Sembra essere il suo primo passo verso la fondazione di un nuovo partito di centristi sulla falsariga di La République en Marche in Francia e di Ciudadanos in Spagna”, si legge sull’Economist.

“Renzi, che si è dimesso da capo del Pd lo scorso anno, rimane affamato di potere e si sbarazzerà del governo non appena crede che sia nel suo interesse farlo”.

“Demolition man”: così The Economist asfalta Matteo Renzi dopo la scissione Pd

Ti potrebbe interessare
Politica / Paghi uno e prendi tre? Il governo compra tre elicotteri, ma sbaglia i conti
Politica / Il corvo Italia Viva sta già mangiando sul cadavere del Ddl Zan
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Ti potrebbe interessare
Politica / Paghi uno e prendi tre? Il governo compra tre elicotteri, ma sbaglia i conti
Politica / Il corvo Italia Viva sta già mangiando sul cadavere del Ddl Zan
Politica / L’ennesimo regalo ai signori del casello: così il governo con la scusa del Covid favorisce Benetton & Co.
Politica / Caso Open, Renzi chiede l’immunità parlamentare: deciderà giunta del Senato
Politica / Caso Regeni, Fico: “Egitto non ha collaborato, grave ferita nei rapporti con l’Italia”
Politica / Berlusconi: “Voto anticipato? Sarebbe da irresponsabili interrompere Governo. A Forza Italia decido io”
Politica / Dini scrocca il Financial Times al Senato? Il quotidiano britannico gli regala l’abbonamento gratis
Politica / Matteo Ricci a TPI: “Sono il primo giallorosso d’Italia”
Politica / L’audio di Salvini scuote il centrodestra: “Da Fratelli d’Italia troppe rotture di coglioni”
Politica / Berlusconi vuole un uomo solo alla guida del centrodestra: tre i nomi riservati