Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Regionali Liguria, su Rousseau vince il Sì per l’alleanza M5S-Pd

Immagine di copertina

Nuovo voto sulla piattaforma Rousseau per le elezioni regionali in Liguria. Per affrontare Giovanni Toti adesso Pd e M5S vanno compatti

Regionali Liguria, su Rousseau vince il Sì per l’alleanza M5S-Pd

Movimento Cinque Stelle – Pd: è di nuovo alleanza elettorale. A deciderlo è stata la consultazione sulla piattaforma digitale Rousseau. Ha vinto il Sì: il 57,7% degli iscritti al M5S in Liguria vuole correre la campagna elettorale per le elezioni regionali con il Pd. Dopo 24 ore di urne aperte, gli iscritti M5S abilitati al voto residenti in Liguria hanno risposto al quesito posto dal capo politico di aprire una trattativa con il Partito Democratico e con altre forze civiche e politiche, per le prossime elezioni regionali.

Si va verso un fronte compatto anti-centrodestra, con il nome unico che risponderà sia al PD che al M5S (probabilmente senza simboli, ma solo attraverso una lista civica) e ad altre forze politiche. Hanno partecipato al voto sulla piattaforma Rousseau 1664 iscritti e la vittoria del ‘Sì’ all’alleanza “con il Partito Democratico e con altre forze civiche e politiche” è arrivata con uno scarto di 256 voti: 960 hanno espresso parere favorevole e 704 hanno detto di no. In soldoni, dunque, il 57,7% dei partecipanti alla consultazione online ha dato il via libera alla richiesta fatta dal capo politico del Movimento 5 Stelle di avviare una trattativa con il PD per andare compatti verso le Regionali Liguria.

Come già indicato da Vito Crimi, a questo punto sarà la candidata Alice Salvatore – capogruppo regionale del Movimento ed eletta proprio su Rousseau un mese fa – a fare un passo indietro.  Dovrebbe immediatamente partire il tavolo con il centrosinistra e il Pd e, nel giro di pochi giorni, dovrebbe essere individuato un candidato civico unitario di tutta la coalizione. Alla finestra, e ancora fuori dal tavolo, sta Italia Viva, che non vedeva con interesse l’alleanza del Pd con il M5S.

Leggi anche:
Regionali Liguria, Ferruccio Sansa per resistere a Salvini. Ma il M5S rischia di rovinare tutto
Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Politica / “Vestito inappropriato”: cronista allontanata da Montecitorio. Poi le scuse: “È stato un errore”
Politica / Segreti di Stato: il buco nero della direttiva Draghi sui dossier Nato
Politica / D’Alema a TPI: “Nel pensiero di Berlinguer la sinistra può trovare le risposte ai problemi di oggi”
Politica / Facciamo eleggere: la campagna per le amministrative del Forum Disuguaglianze e Diversità. “Sosteniamo chi si batte per giustizia sociale e ambientale”
Politica / Draghi convoca il Cdm d’urgenza e lancia l’ultimatum ai partiti: o votate le riforme o niente Pnrr
Politica / Commissione Esteri, Meloni a Conte: “Se sei serio ritira di Maio”. “Sei all’opposizione o voti con Renzi?”
Politica / Ddl Zan, i dem rilanciano la legge: “Disposti a modifiche, ma sull’identità di genere non si tratta”