Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Elezioni a Roma, Pippo Franco si candida con Michetti: “Potrei fare l’assessore alla Cultura”

Immagine di copertina
Pippo Franco. Credit: Ansa

“Voglio rilanciare la Cultura a Roma”. Con queste parole, in un’intervista al Messaggero, Pippo Franco ha annunciato la sua candidatura alle prossime elezioni comunali a Roma, nella lista del candidato sindaco di centrodestra Enrico Michetti. Il presentatore e comico ex bagaglino, oggi 80enne, ha spiegato che sarebbe interessato al ruolo di assessore alla Cultura: “Certamente il mio indirizzo è quello, un indirizzo artistico. Sono stato anche pittore e ho fatto il liceo artistico. Come assessore posso pure essere d’aiuto”.

La sua proposta da assessore sarebbe quella di “partire dal multiculturalismo”, per “aprirsi alle altre culture, interfacciarsi”. Pippo Franco ammette di non conoscere nel dettaglio la proposta di Calenda di un museo unificato su Roma, ma afferma: “Tutto quello che va ad incrementare questa idea è per me ben accetto”.

Nell’intervista al Messaggero, l’attore e cabarettista dichiara di essere stato convinto dalla proposta di Michetti, non rivelando le sue inclinazioni politiche né i suoi voti nelle precedenti elezioni. Franco con la sua candidatura vuole proporsi come “un punto di riferimento per coloro i quali non sanno a chi rivolgersi. Gli scrittori, i giovani pittori”.

Leggi anche: Il museo unico di Roma Antica proposto da Calenda? Sarebbe un errore, ma apre un dibattito (di S. Mentana)

Ti potrebbe interessare
Politica / Matrimonio egualitario, ius scholae, fine vita: cosa prevede il programma del Pd
Opinioni / Letta ha chiuso ai 5S perché temeva la figura di Conte (di M. Tarantino)
Opinioni / Quel Movimento, per come lo abbiamo conosciuto, non esiste più (di M. Contigiani)
Ti potrebbe interessare
Politica / Matrimonio egualitario, ius scholae, fine vita: cosa prevede il programma del Pd
Opinioni / Letta ha chiuso ai 5S perché temeva la figura di Conte (di M. Tarantino)
Opinioni / Quel Movimento, per come lo abbiamo conosciuto, non esiste più (di M. Contigiani)
Economia / Al via i nuovi congedi parentali, da oggi le novità: dieci giorni obbligatori per i papà
Politica / Il centrodestra punta a una vittoria netta alle elezioni per prendersi anche il Quirinale
Politica / Zaia: "L’omosessualità non è una malattia, l’omofobia sì. Basta tabù sui diritti"
Politica / Elezioni, Adinolfi a Tpi: “Letta e Meloni sono come Sandra e Raimondo, litigano ma sono uguali”
Politica / L’aspirante candidata leghista alle politiche: “Le donne di sinistra? Scorbutiche, aggressive e acide”
Politica / Liliana Segre a Giorgia Meloni: “Tolga la fiamma dal simbolo del suo partito”
Politica / Di Maio: “Gli steward dello stadio San Paolo sono i miei eroi”