Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Scontro nel M5S, Nugnes espulsa dal gruppo. Fico la difende: “Resterà sempre nel Movimento”

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 28 Giu. 2019 alle 21:53 Aggiornato il 29 Giu. 2019 alle 17:24
0
Immagine di copertina

Nugnes espulsa scontro M5S | Fico | Paola Nugnes

Nugnes espulsa scontro M5s – Dopo l’addio annunciato nei giorni scorsi, arriva l’espulsione del M5S: la senatrice Paola Nugnes è fuori dal gruppo parlamentare del Movimento. Ad annunciarlo è stato il blog delle Stelle. E ora il M5S chiede a Nugnes che si dimetta dal seggio del Senato.

> Movimento Cinque Stelle, la senatrice Paola Nugnes espulsa dal gruppo parlamentare

La Senatrice non accetta le accuse e risponde: “Loro sono cambiati, stanno contraddicendo tutti i nostri valori originari, tornino a casa loro e faranno un piacere al Paese. Io non mollo, continuo la mia battaglia in Senato per i diritti, l’equità sociale, l’ecologia e l’ambiente. Pensano che sia una ‘pupa’ da sostituire con un’altra ‘pupa’ alla quale ordinare come votare, ma si sbagliano: io sono nata prima del movimento”.

Nugnes espulsa scontro M5s | La senatrice non molla

Nugnes, adesso nel Gruppo Misto, spiega: “Non ho tradito il mandato parlamentare perché io sono rimasta fedele alle promesse fatte casa per casa in campagna elettorale. Avevamo detto no a una alleanza con la Lega, non ai respingimenti. Sono loro poi a essere cambiati e ad avere tradito quelle promesse. Non mi sono riconosciuta più nel movimento con la modifica dello statuto voluto da Casaleggio nel 2017 che abiura ai valori originari di quello dei 2009 a cui avevo aderito io”.

Oltre a Paola Nugnes, molti altri deputati la pensano così: “Molti nel M5S – rivela – parlano di dimissioni. Sia alla Camera sia al Senato, è indubbio il disagio, non si può negare”.

Nugnes espulsa scontro M5s | Fico

Sull’espulsione della parlamentare è scontro e il M5s si divide: il presidente della Camera, Roberto Fico, contesta la decisione: “Nugnes farà sempre parte del M5S, non si può cancellare il suo lavoro perché il movimento è un sentire e niente può cancellare 12 anni di lavoro, progetti, coraggio vissuti insieme. Dodici anni di strada percorsa fianco a fianco. Se il movimento è qui oggi lo si deve anche al tassello messo da Paola e non si può far finta di non vederlo”, dichiara Fico.

Anche Luigi Gallo, (5S), presidente della commissione Cultura della Camera, ha condiviso questa posizione: “Non meritava di essere isolata”.

Nugnes espulsa scontro M5s | L’espulsione sul Blog delle Stelle

Il Blog delle Stelle, in un post recita: “Oggi il capogruppo del MoVimento 5 Stelle Stefano Patuanelli ha comunicato al presidente del Senato e alla diretta interessata l’espulsione di Paola Nugnes dal gruppo parlamentare del MoVimento 5 Stelle al Senato”.

“La decisione – prosegue il post – è stata presa, sentito il Direttivo, prendendo atto delle sue dichiarazioni e delle reiterate violazioni dello Statuto e del regolamento del gruppo parlamentare poste in essere da Paola Nugnes. Ad esempio il fatto di aver votato in contrasto al gruppo 131 volte, per le quali era aperta da tempo una procedura disciplinare nei suoi confronti. A queste si è aggiunto nella seduta di ieri, il voto contrario alla fiducia al Governo presieduto da un Presidente del Consiglio dei Ministri espressione del MoVimento 5 Stelle, in violazione dell’art. 3 del Codice Etico”.

>  Nugnes: “Impossibile criticare, me ne vado”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.