Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:03
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Morto il senatore Niccolò Ghedini, storico avvocato di Silvio Berlusconi: aveva 62 anni

Immagine di copertina

Morto il senatore Niccolò Ghedini, storico avvocato di Silvio Berlusconi

È morto all’età di 62 anni il senatore di Forza Italia Niccolò Ghedini, noto anche per essere stato l’avvocato di Silvio Berlusconi.

Parlamentare dal 2001, Ghedini è deceduto all’ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverato a causa di una grave forma di leucemia.

“Ci ha lasciato il nostro Niccolò. Non ci sembra possibile ma purtroppo è così – ha scritto Silvio Berlusconi sui social – Il nostro dolore è grande, immenso, quasi non possiamo crederci: tre giorni fa abbiamo lavorato ancora insieme”.

“Cosa possiamo dire di lui? Un grande, carissimo amico, un professionista eccezionale, colto e intelligentissimo, di una generosità infinita. Ci mancherai immensamente, e ci domandiamo come potremo fare senza di te. Niccolò caro, Niccolò carissimo, ti abbiamo voluto tanto bene, te ne vorremo sempre. Addio, ciao. Per noi sei sempre qui, tra noi, nei nostri cuori. Un forte, fortissimo abbraccio”.

Nato a Padova nel 1959, Niccolò Ghedini si è laureato in Giurisprudenza a Ferrara. Il legale ha iniziato la sua carriera lavorando nello studio del padre Giuseppe per poi iniziare a lavorare al fianco dell’avvocato Piero Longo, l’altro storico legale di Silvio Berlusconi.

Ghedini, che negli anni Settanta ha militato nel Fronte della Gioventù, organizzazione giovanile del Movimento sociale italiano, si è avvicinato a Forza Italia e al Cavaliere negli anni Novanta. Diventato l’avvocato di Silvio Berlusconi, lo ha difeso in tutti i procedimenti più significativi in cui è stato coinvolto il fondatore di Forza Italia: dal processo Mediatrade a quello su Ruby.

Fu proprio Ghedini a coniare l’espressione di “utilizzatore finale” per argomentare la non punibilità di Silvio Berlusconi ai processi per prostituzione.

Ti potrebbe interessare
Politica / La maggioranza cambia la par condicio, i giornalisti Rai: “Servizio pubblico megafono del governo”
Politica / Palamara a TPI: “Conosco il Sistema, mi candido alle europee per combatterlo”
Politica / La proposta di legge di Soumahoro sulla fine del Ramadan: "Sia giorno festivo"
Ti potrebbe interessare
Politica / La maggioranza cambia la par condicio, i giornalisti Rai: “Servizio pubblico megafono del governo”
Politica / Palamara a TPI: “Conosco il Sistema, mi candido alle europee per combatterlo”
Politica / La proposta di legge di Soumahoro sulla fine del Ramadan: "Sia giorno festivo"
Politica / Mafia, massoneria e voto di scambio: arrestato a Palermo l’ex consigliere comunale Mimmo Russo (Fdi)
Politica / Il capitano Ultimo scopre il volto dopo 31 anni. Il video
Politica / Meloni: “L’Aquila un modello, risposta dello Stato da subito”
Politica / Stadio Roma, emessa la sentenza di primo grado: nove condanne e dieci assoluzioni
Politica / Sparo di capodanno, chiuse le indagini: “A esplodere il colpo è stato Pozzolo”
Politica / Puglia, voto di scambio per 50 euro: si dimette assessora del Pd. Ai domiciliari il marito e il sindaco di Triggiano. Scintille tra M5S e dem sulle primarie di Bari
Politica / Elly Schlein incontra Roberto Salis: “Ma Ilaria non sarà candidata col Pd”