Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 09:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Il ministro Fioramonti: “Assenze giustificate da scuola per le manifestazioni per il clima”

Immagine di copertina

A proporlo è il ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti, che ha inviato oggi una circolare alle scuole

Assenze giustificate per le manifestazioni per il clima

Il ministro dell’istruzione, Lorenzo Fioramonti, ha inviato una circolare alle scuole invitandole a giustificare le assenze degli studenti che partecipano alle manifestazioni per il clima.

“In accordo con quanto richiesto da molte parti sociali e realtà associative impegnate nelle tematiche ambientali – ha scritto il ministro – ho dato mandato di redigere una circolare che invitasse le scuole, pur nella loro autonomia, a considerare giustificate le assenze degli studenti occorse per la mobilitazione mondiale contro il cambiamento climatico”. Il ministro Fioramonti lo ha resto noto oggi, lunedì 23 settembre 2019,  in un post su Facebook parlando delle iniziative Fridays for future.

“In questa settimana dal 20 al 27 settembre – ha continuato il ministro su Facebook – ragazzi e ragazze di ogni Paese stanno scendendo in piazza per rivendicare un’attenzione imprescindibile al loro futuro, che è minacciato dalla devastazione ambientale e da una concezione economica dello sviluppo ormai insostenibile”.

Nel testo della circolare, di cui il ministro ha pubblicato una foto, si legge “La settimana culminerà nel terzo Global Strike For Future venerdì 27 settembre, con manifestazioni pacifiche organizzate su tutto il territorio nazionale”.

Secondo il ministro “L’importanza di questa mobilitazione è quindi fondamentale per numerosi aspetti, a partire dalla necessità improrogabile di un cambiamento rapido dei modelli socio-economici imperanti. È in gioco il bene più essenziale, cioè imparare a prenderci cura del nostro mondo.”

Riguardo alle assenze giustificate in difesa del clima, il ministro ha inoltre sottolineato l’importanza che riveste il “valore civico” della partecipazione alle manifestazioni.

Clima, una settimana di manifestazioni in tutto il mondo per difendere il pianeta
Ti potrebbe interessare
Politica / Elezioni Europee: oggi e domani il deposito dei contrassegni al Viminale
Politica / Lilli Gruber contro Giorgia Meloni: "Ha un problema con la grammatica"
Politica / “Il ritorno della geo-economia e l’Europa”: a Roma la prima iniziativa del Capitolo Italiano dei Friends of ERA
Ti potrebbe interessare
Politica / Elezioni Europee: oggi e domani il deposito dei contrassegni al Viminale
Politica / Lilli Gruber contro Giorgia Meloni: "Ha un problema con la grammatica"
Politica / “Il ritorno della geo-economia e l’Europa”: a Roma la prima iniziativa del Capitolo Italiano dei Friends of ERA
Politica / Porta a Porta, solo uomini da Bruno Vespa per parlare d’aborto. La presidente Rai Soldi richiama il conduttore
Politica / D’Antuono (Volt) a TPI: “Elezioni europee? Serve una riforma elettorale. Ecco cosa vogliamo fare”
Politica / Ilaria Salis candidata alle Europee: “Se eletta va subito liberata”
Politica / Europee, Ilaria Salis vicina alla candidatura con Avs
Politica / Mattarella: “Il rischio che il conflitto in Medio Oriente si allarghi è drammaticamente presente”
Politica / Draghi: “Proporrò un cambiamento radicale per l’Unione europea”
Politica / Luciano Canfora rinviato a giudizio per diffamazione verso Meloni