Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:35
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Marattin (Italia Viva) multato per un pranzo in terrazza con gli amici: ha violato le norme anti-Covid

Immagine di copertina

Pranzo in terrazza: Marattin multato per aver violato le norme anti-Covid

Il deputato di Italia Viva Luigi Marattin, presidente della commissione Finanze della Camera, è stato multato per aver violato le norme anti-Covid a causa di un pranzo in terrazza avvenuto nella giornata di domenica 28 marzo.

A darne notizia è Il Fatto Quotidiano, successivamente attaccato dallo stesso onorevole che ha dichiarato: “Farò di tutto per scoprire come è possibile che un quotidiano abbia scoperto la notizia mentre io stavo ancora scrivendo il post”.

Marattin, infatti, ha ammesso l’accaduto attraverso un post sul suo profilo Facebook in cui si è scusato per aver violato le norme anti-Covid.

“L’importanza di essere umani e quindi imperfetti” ha scritto il deputato di Italia Viva. “Ieri pomeriggio (domenica n.d.r.) nella mia abitazione a Roma si è registrata una violazione della normativa anti-Covid, nella forma di un pranzo non consentito (non ha alcuna importanza se tale violazione riguardasse o meno il sottoscritto, visto che sono ovviamente responsabile di ciò che accade e di cui sono a conoscenza)”.

“Le forze dell’ordine – che erano alla ricerca di una violazione ben più grave in un appartamento della zona, ma che si sono per caso imbattute nella nostra – sono intervenute e hanno irrogato le sanzioni conseguenti – scrive ancora Marattin – Ringrazio le forze dell’ordine per il loro lavoro e chiedo scusa. Un parlamentare ha l’obbligo di dare il buon esempio e certamente così non è stato in questo caso”.

Secondo quanto ricostruito, il deputato di Italia Viva e la sua compagna hanno invitato a pranzo cinque amici, contravvenendo alle norme anti-Covid che non prevedono la presenza di non conviventi all’interno della propria abitazione.

“Sono debole anch’io” ha confessato Marattin a Rai News 24, che a Il Fatto Quotidiano ha invece smentito di far fatto “bisbocce” in terrazza: “Macché bisbocce. Io quando sono arrivati i carabinieri ero in camera a lavorare. Sono arrivati i carabinieri avvertiti per via degli schiamazzi e della musica a tutto volume di chi si era riunito nella terrazza dia fianco alla nostra. La mia fidanzata aveva invitato cinque amici”.

Leggi anche: Renzi al Gp del Bahrein offende gli italiani costretti al lockdown

Ti potrebbe interessare
Politica / Europee, Conte: "Candidatura di Schlein? Condivido le parole di Prodi, è una ferita per la democrazia"
Politica / Elezioni Europee, Conte deposita il simbolo del M5S: alle sue spalle spunta Calderoli | VIDEO
Politica / Compagni nella vita, avversari in politica: il curioso caso di Marco Zanleone e Paola Pescarolo
Ti potrebbe interessare
Politica / Europee, Conte: "Candidatura di Schlein? Condivido le parole di Prodi, è una ferita per la democrazia"
Politica / Elezioni Europee, Conte deposita il simbolo del M5S: alle sue spalle spunta Calderoli | VIDEO
Politica / Compagni nella vita, avversari in politica: il curioso caso di Marco Zanleone e Paola Pescarolo
Politica / Meloni attacca Scurati, la replica dello scrittore: "Chi esprime un pensiero deve pagare un prezzo?"
Politica / Europee, oggi e domani il deposito dei contrassegni al Viminale: la diretta
Politica / Elezioni Europee: oggi e domani il deposito dei contrassegni al Viminale
Politica / Lilli Gruber contro Giorgia Meloni: "Ha un problema con la grammatica"
Politica / “Il ritorno della geo-economia e l’Europa”: a Roma la prima iniziativa del Capitolo Italiano dei Friends of ERA
Politica / Porta a Porta, solo uomini da Bruno Vespa per parlare d’aborto. La presidente Rai Soldi richiama il conduttore
Politica / D’Antuono (Volt) a TPI: “Elezioni europee? Serve una riforma elettorale. Ecco cosa vogliamo fare”