Paola Nugnes del Movimento 5 Stelle denuncia: “Io sostituita in commissione Trasporti perché contraria allo Sblocco Cantieri”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 22 Mag. 2019 alle 14:06
0
Immagine di copertina

M5S: senatrice Nugnes sostituita in Commissione su Sblocca Cantieri | La senatrice del Movimento 5 Stelle Paola Nugnes è stata sostituita dal suo gruppo nella Commissione Trasporti del Senato in vista dell’esame del decreto Sblocca Cantieri. Ad annunciarlo è stata lei stessa all’Huffington Post dichiarando: “La democrazia parlamentare è a rischio”.

Secondo quanto affermato dalla senatrice, infatti, la politica sarebbe stata sostituita dal M5S con un pretesto perché contraria al decreto del quale dice di non condividere: “la visione generale”.

“Ho chiesto di essere sostituita per la seduta di commissione del 15 maggio – è quanto riferisce la Nugnes – e questo è stato preso come pretesto per tenermi fuori per tutto l’iter del provvedimento. Nonostante abbia dato comunicazioni formali e informali di non aver bisogno di sostituti per le sedute successive, mi è stato notificato direttamente in seduta, senza poter esperire il
diritto di annullare la sostituzione, che sarei stata estromessa dalla discussione per l’intero iter del decreto Sblocca Cantieri”.

La senatrice ha poi continuato attaccando il suo partito: “La verità è che qui le prerogative parlamentari vengono messe continuamente in discussione riducendo il nostro ruolo a meri pigia bottoni e che qualsiasi critica, ancorché costruttiva, sia vista come un dissenso sovversivo”.

“Quando Mineo fu escluso dalla discussione per le riforme costituzionali, gridammo allo scandalo, oggi evidentemente i 5s al Governo usano gli stessi strumenti di Renzi”.

Non è la prima volta che la senatrice si mostra critica nei confronti del suo partito. Già sul caso Diciotti, infatti, la Nugnes aveva votato per l’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini nonostante il Movimento 5 Stelle avesse detto ai suoi parlamentari di votare no.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.