Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

M5S, Caracciolo su Di Maio: “Un Paese in cui un bibitaro può diventare ministro è un Paese che ha ancora qualcosa da insegnare” | VIDEO

Immagine di copertina

M5S, Lucio Caracciolo su Di Maio: “Un Paese in cui un bibitaro diventa ministro”

“Un Paese in cui un bibitaro può diventare ministro è un Paese che ha ancora qualcosa da insegnare”: lo ha dichiarato il giornalista e direttore di Limes, Lucio Caracciolo, parlando di Luigi Di Maio e del caos che regna all’interno del M5S.

Ospite di Otto e Mezzo, il reporter è stato chiamato a commentare le dichiarazioni di Luigi Di Maio contro il suo stesso partito in merito alla discussione sull’invio di nuove armi all’Ucraina.

“Prima di tutto, tutta la mia simpatia ai bibitari e alla loro funzione sociale. Un Paese in cui un bibitaro può diventare ministro è un Paese che ha ancora qualcosa da insegnare, specialmente se questo è un Paese basato sulla rendita” ha dichiarato Lucio Caracciolo.

“Il fatto che lui si sia contraddetto – ha aggiunto il giornalista – mi pare francamente una banalità. Non conosco un politico che non si sia contraddetto, è una categoria che non mi interessa”.

Sulla questione dell’invio di armi da parte dell’Italia all’Ucraina, invece, Caracciolo ha dichiarato: “Trovo che ci sia una carenza di dibattito su questo argomento. Possibile che non si possa parlare di armi in Italia, che non si debba sapere che cosa mandiamo dal punto di vista degli armamenti e delle munizioni?”.

“La verità è che se non mandassimo le armi non potremmo contare alcunché in una vicenda in cui già contiamo poco”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Veronica Lario: “Miliardaria? Il Tribunale mi ha tolto tutto. Io passata da velina ingrata”
Politica / Scontri a Pisa, Piantedosi: “Le cariche fatte per garantire l’incolumità degli agenti. Corteo violava la legge”
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Ti potrebbe interessare
Politica / Veronica Lario: “Miliardaria? Il Tribunale mi ha tolto tutto. Io passata da velina ingrata”
Politica / Scontri a Pisa, Piantedosi: “Le cariche fatte per garantire l’incolumità degli agenti. Corteo violava la legge”
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Politica / Due lauree, quattro lingue, il padre malato, il passato da manager: chi è Alessandra Todde, prima donna alla guida della Sardegna
Politica / Piantedosi: “Condivido richiamo Mattarella, anche sugli insulti. Scontri casi isolati”
Politica / Malumore in Forza Italia per le continue assenze di Marta Fascina
Politica / Sardegna, vince il centrosinistra. La neo-presidente Todde: "Alleanza M5S-Pd unica via". Meloni: "Impareremo dalla sconfitta". Salvini: "Il Governo è saldo"
Politica / Europee, Salvini continua a "corteggiare" Roberto Vannacci