Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 01:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

La tedesca Spd: “Meloni post-fascista, getta fango sulla Germania”. La leader FdI: “L’unica opposizione oggetto di attacchi sistematici”

Immagine di copertina

“Sarebbe davvero un segnale importante se Enrico Letta potesse vincere e non Meloni, che, in quanto post-fascista, porterebbe l’Italia in una direzione sbagliata”: è la dichiarazione del presidente dell’Spd, Lars Klingbeil, che ha scatenato una vera e propria bufera.

L’intervento è avvenuto a margine dell’incontro tra il segretario del Pd Enrico Letta e il cancelliere tedesco Olaf Scholz a Berlino, la Spd.

Klingbeil ha sottolineato in conferenza stampa con Letta: “C’è una certa preoccupazione per una possibile vittoria della coalizione di destra. Per esperienza personale posso dire che nell’ultimo miglio tutto può cambiare”. Nel corso della conferenza stampa, i leader della Spd e del Partito Democratico – che in Europa fanno parte del gruppo parlamentare S&D – hanno ribadito la forza della propria alleanza. “Meloni getta fango sulla Germania. Letta invece è per la cooperazione con la Germania, ha un altro stile ed è per la collaborazione – ha precisato Klingbeil -. Sarebbe un grande vantaggio per l’Italia avere un premier come lui”.

La replica della leader di Fratelli d’Italia è giunta quasi immediatamente: “In nessuna democrazia evoluta l’unica opposizione al governo è oggetto di sistematici attacchi da parte di ministri, cariche istituzionali e grandi media”, ha detto Meloni. “E, soprattutto, in nessuna democrazia occidentale il Governo consente scientificamente provocazioni che potrebbero facilmente sfociare in disordini – durante la campagna elettorale – nelle manifestazioni politiche dell’opposizione”. La presidente di FdI ha poi aggiunto: “Questa gente parla di Europa, ma il loro modello è il regime di Ceausescu. Non ci facciamo intimidire da chi odia la libertà e la sovranità popolare”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Trionfa Giorgia Meloni, maggioranza al centrodestra. Fdi primo partito, Lega sotto il 10%. Il Pd non raggiunge il 20, M5S al 16,5
Politica / Elezioni regionali Sicilia 2022, i risultati: ecco il vincitore
Politica / Elezioni politiche 2022, chi ha vinto: il vincitore
Ti potrebbe interessare
Politica / Trionfa Giorgia Meloni, maggioranza al centrodestra. Fdi primo partito, Lega sotto il 10%. Il Pd non raggiunge il 20, M5S al 16,5
Politica / Elezioni regionali Sicilia 2022, i risultati: ecco il vincitore
Politica / Elezioni politiche 2022, chi ha vinto: il vincitore
Politica / Elezioni Politiche 2022, i risultati: chi ha vinto, i dati
Politica / Elezioni Politiche 2022, gli exit poll: le proiezioni dei risultati
Politica / Salvini vota e rompe il silenzio elettorale: “Più gente vota più il governo sarà forte sul caro bollette”
Politica / Cos’è il tagliando antifrode presente sulla scheda elettorale e cosa bisogna controllare
Politica / Elezioni | Come votare senza rischiare di annullare la propria scheda
Politica / Affluenza al 64%: è il dato più basso di sempre
Politica / Elezioni Politiche, prime proiezioni: Fdi primo partito, Pd sotto il 20% tallonato dal M5S. Lega all'8 per cento. In calo l'affluenza: alle 19 aveva votato il 51,1%