Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Standing ovation per Juncker, eurodeputato della Lega resta seduto e lui gli fa il cenno di alzarsi | VIDEO

L'eurodeputato leghista ha pubblicato il video dell'accaduto sui suoi profili social

Eurodeputato leghista resta seduto dopo l’ultimo discorso di Juncker e lui gli fa segno di alzarsi

 

Per Jean Claude Juncker quello di martedì 22 ottobre è stato l’ultimo discorso da presidente della Commissione europea. Parlando nell’emiciclo di Strarburgo, Junker si è commosso. “Cinque anni fa il vostro Parlamento decise di dare fiducia alla mia Commissione e mai avete cambiato idea su questo, ci sono stati alti e bassi ma sempre ci sono state relazioni cordiali e per questo vi ringrazio di cuore” ha detto il presidente uscente davanti alla plenaria del Parlamento europeo. Al termine del suo discorso c’è stata una standing ovation. L’eurodeputato leghista Marco Zanni, però, è rimasto seduto. Juncker con la mano, ironicamente, gli ha fatto segno di alzarsi in piedi.

L’europarlamentare leghista ha pubblicato il video sui suoi profili social commentando: “Dignità e coerenza. Lega e ID sono in Europa per mettere al primo posto i cittadini, non per fare i lacchè di quelli che ci hanno portato alla deriva! Condivido con voi il mio gesto di pacifico dissenso in Plenaria…non me ne vorranno Juncker e i fan dell’euroburocrazia”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Ti potrebbe interessare
Politica / Processo Ruby ter: il pm di Milano chiede di condannare a 6 anni Silvio Berlusconi
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Politica / “Chi fa politica mette in conto la prigione”: le lettere dal carcere del giovane Berlinguer
Politica / Il discorso del 1969 che consacrò la leadership di Enrico Berlinguer
Politica / Dalla strada sbarrata per il Quirinale all’irrilevanza sulla crisi Ucraina: Draghi ha perso il whatever it takes
Politica / Copisteria Montecitorio: salasso a sei zeri in atti parlamentari
Politica / Scontro tra Salvini e Gelmini sulle critiche a Berlusconi
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”