Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Su giornali, radio e tv si parla del Presidente della Repubblica ogni 15 minuti: lo studio (e i nomi)

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Sui mezzi di informazione italiani si sente parlare tanto dell’ormai imminente elezione del presidente della Repubblica. Ma “tanto” quanto?

Secondo l’analisi di Mediamonitor.it, che ha monitorato oltre 1.500 fonti d’informazione fra carta stampata (quotidiani nazionali, locali e periodici), siti, principali radio, tv e blog è emerso che nell’ultimo mese la voce “elezione/elezioni del Presidente della Repubblica” ha ottenuto 19.505 citazioni ed è stata pronunciata circa una volta ogni quarto d’ora su radio e tv nazionali e sulle principali emittenti regionali.

Il periodo analizzato va dal 13 dicembre 2021 al 12 gennaio 2022. I giorni in cui se ne è parlato di più sono stati: martedì 4 gennaio, cioè quando il presidente della Camera Roberto Fico ha comunicato la convocazione del Parlamento in seduta comune, e poi martedì 11 e mercoledì 12, cioè le giornate decisive per la scelta dei grandi elettori.

I candidati

L’analisi ha permesso anche di rilevare in che misura i nomi, emersi fino a ora come possibili successori di Mattarella, abbiano avuto visibilità.

Mario Draghi risulta essere la persona più citata (21.877 volte). C’è poi Silvio Berlusconi (16.507 citazioni) e, nonostante il diretto interessato abbia più volte ribadito di essere contrario a una rielezione, Mattarella: l’ipotesi del suo bis ha avuto 4.933 menzioni.

Oltre il podio, al quarto posto, c’è Giuliano Amato (1.996 citazioni), al quinto Marta Cartabia (1.671), poi Maria Elisabetta Alberti Casellati (1.429) e Letizia Moratti (1.401). Poi ancora, Pier Ferdinando Casini, Romano Prodi, Dario Franceschini, Paolo Gentiloni, Marcello Pera, Liliana Segre e Gianna Nannini (che ha lanciato la propria autocandidatura attraverso una storia su Instagram).

Ti potrebbe interessare
Politica / Primo partito a Isernia, in calo in tutto il nord. Il ritratto di una Lega che ha cambiato volto
Politica / X Mas, motti fascisti, provocazioni: chi sono i deputati che hanno aggredito il 5S Donno
Politica / Gelo tra Meloni e Macron: baciamano e sorrisi forzati al G7
Ti potrebbe interessare
Politica / Primo partito a Isernia, in calo in tutto il nord. Il ritratto di una Lega che ha cambiato volto
Politica / X Mas, motti fascisti, provocazioni: chi sono i deputati che hanno aggredito il 5S Donno
Politica / Gelo tra Meloni e Macron: baciamano e sorrisi forzati al G7
Politica / Rissa in diretta tv tra Donno e Iezzi: “Vergognati, fascista a squadrista!” | VIDEO
Politica / Al G7 si litiga sul diritto all’aborto: “L’Italia non lo vuole nel comunicato finale”
Opinioni / La lezione che possiamo trarre dal voto delle europee
Politica / Cosa sappiamo dell'aggressione alla Camera al deputato Donno (M5S)
Politica / Premierato, il Senato approva l’elezione diretta del presidente del Consiglio
Politica / Dal boom di Meloni e Decaro al flop 5 stelle: vincitori e vinti del voto di preferenza
Politica / Messaggi antisemiti, si dimette il portavoce del ministro Lollobrigida