Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Crisanti: “Non ho capito perché il Pd ha rotto con il M5s. Draghi potrebbe aver portato alla vittoria Meloni”

Immagine di copertina

Crisanti: “Non ho capito perché il Pd ha rotto con il M5s. Draghi potrebbe aver portato alla vittoria Meloni”

“Il risultato del governo Draghi potrebbe essere la vittoria di Giorgia Meloni”. A dirlo è il microbiologo Andrea Crisanti, candidato al Senato per il Partito democratico, che in un’intervista a Il Fatto Quotidiano non ha risparmiato critiche alla linea scelta dal Nazareno per queste elezioni. “Non conosco fino in fondo le ragioni della rottura tra Letta e Giuseppe Conte; Letta avrà avuto i suoi motivi legittimi, ma per me e per altri del Pd è difficile da comprendere: i programmi del Pd e dei 5S sono molto simili”, ha detto il candidato, emerso durante la pandemia come uno degli esperti più in vista di Covid-19.

Cristanti si è poi detto certo che per Letta sia più importante vincere le elezioni del 25 settembre piuttosto che “garantire l’ortodossia atlantista”. “L’adesione del Pd all’Alleanza atlantica e ai valori europei è incondizionata e la condivido al 100%. L’ortodossia liberista, oggi ispirata da Germania e Olanda, sta tramontando”, ha aggiunto il ricercatore, che si è detto contrario all’introduzione del numero chiuso a medicina. “Toglierlo sarebbe demagogico e irresponsabile. Bisogna aumentare ancora i posti nelle Scuole di specializzazione. E ritardare l’età pensionabile dei medici: mandarli a casa a 68 anni è un regalo ai privati per cui vanno a lavorare. Non penalizzerebbe i giovani, i posti ci sono”, ha detto.

Ti potrebbe interessare
Politica / Terzo mandato, bocciata la proposta leghista per i governatori. Si spacca la maggioranza
Politica / Cellulari in classe, Valditara: “Sconsigliato l’uso dalla scuola d’infanzia alla scuola media”
Politica / Rapporti Putin-Lega, pronta una mozione di sfiducia contro Salvini
Ti potrebbe interessare
Politica / Terzo mandato, bocciata la proposta leghista per i governatori. Si spacca la maggioranza
Politica / Cellulari in classe, Valditara: “Sconsigliato l’uso dalla scuola d’infanzia alla scuola media”
Politica / Rapporti Putin-Lega, pronta una mozione di sfiducia contro Salvini
Politica / Ponte sullo Stretto, aperta un’inchiesta sul progetto del ministro Salvini
Politica / Morte Navalny, Tajani: “Per Salvini serve chiarezza? Per me è indubbio che è stato fatto morire”
Politica / Sindaco nega cittadinanza a marocchina che vive in Italia da 21 anni: “Non sapeva rispondere a ‘Come ti chiami'”
Politica / Salvini: “Navalny? Capisco sua moglie, ma la verità la fanno medici e giudici”
Politica / Piantedosi: “Identificazione di chi deponeva fiori per Navalny? Non è un dato che comprime la libertà personale”
Politica / Sparo a Capodanno, Pozzolo accusato dal caposcorta di Delmastro: “La pistola è stata sempre in mano sua”
Opinioni / Perché non dobbiamo sottovalutare la rivolta dei trattori