Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Cloud di Stato affidato a Cdp-Tim (come TPI aveva denunciato): ora attendiamo la documentazione

Immagine di copertina

Il ministro Colao ha affidato i dati della P.A. alla cordata Tim-Cdp-Leonardo-Sogei. Ma dietro ci sono le Big Tech Usa. Alla faccia della sovranità digitale chiesta dall’Ue

L’autonomia tecnologica e la sovranità digitale italiana verranno affidate a tecnologie Made in Usa. Può sembrare un ossimoro, ma la lettura del decreto con cui il Ministero della Transizione digitale ha selezionato il progetto per il Polo Strategico Nazionale (Psn) mostra chiaramente che è questa la direzione intrapresa dal Governo. Il progetto selezionato porta la firma della cordata Tim-Cassa Depositi e Prestiti-Leonardo-Sogei. Un consorzio che già di per sé non si può definire italianissimo, vista la confusa vicenda che sta avvolgendo Tim, contesa da un fondo americano (Kkr) e una società francese (Vivendi). Ma in ogni caso, dietro il progetto presentato è evidente che ci sono accordi già definiti con alcuni “hyperscalers” statunitensi.

D’altra parte è stata proprio questa chiarezza di rapporti «con alcuni hyperscalers» uno dei criteri sulla base del quale il decreto argomenta a favore della proposta selezionata. Il termine hyperscalers si usa nel cloud computing per riferirsi ai player dominanti il mercato: Amazon, Microsoft e Google (ed eventualmente la cinese Alibaba, che possiamo escludere sia della partita). Il progetto alternativo presentato dalla cordata Engineering-Fastweb è stato scartato proprio per difetto di chiarezza su questo punto (la terza proposta, presentata da Almaviva e Aruba, è stata invece tout court considerata inadeguata). Chi sono questi hyperscalers? Al momento non è dato sapere, ma non ci vuole poi molta fantasia per indovinare. Sicuramente c’è Google, che…
Continua a leggere la prima parte dell’inchiesta sul settimanale The Post Internazionale-TPI: clicca qui

Ti potrebbe interessare
Politica / Compagni nella vita, avversari in politica: il curioso caso di Marco Zanleone e Paola Pescarolo
Politica / Meloni attacca Scurati, la replica dello scrittore: "Chi esprime un pensiero deve pagare un prezzo?"
Politica / Europee, oggi e domani il deposito dei contrassegni al Viminale: la diretta
Ti potrebbe interessare
Politica / Compagni nella vita, avversari in politica: il curioso caso di Marco Zanleone e Paola Pescarolo
Politica / Meloni attacca Scurati, la replica dello scrittore: "Chi esprime un pensiero deve pagare un prezzo?"
Politica / Europee, oggi e domani il deposito dei contrassegni al Viminale: la diretta
Politica / Elezioni Europee: oggi e domani il deposito dei contrassegni al Viminale
Politica / Lilli Gruber contro Giorgia Meloni: "Ha un problema con la grammatica"
Politica / “Il ritorno della geo-economia e l’Europa”: a Roma la prima iniziativa del Capitolo Italiano dei Friends of ERA
Politica / Porta a Porta, solo uomini da Bruno Vespa per parlare d’aborto. La presidente Rai Soldi richiama il conduttore
Politica / D’Antuono (Volt) a TPI: “Elezioni europee? Serve una riforma elettorale. Ecco cosa vogliamo fare”
Politica / Ilaria Salis candidata alle Europee: “Se eletta va subito liberata”
Politica / Europee, Ilaria Salis vicina alla candidatura con Avs