Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:05
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Consulenza fantasma, la sindaca di Torino Chiara Appendino indagata per concorso in peculato

Immagine di copertina

Chiara Appendino indagata | Sindaca di Torino | Concorso in peculato | Consulenza fantasma

Una grana giudiziaria per la sindaca di Torino. Chiara Appendino è indagata per concorso in peculato in merito alla consulenza fantasma del suo ex portavoce, Luca Pasquaretta. Secondo i pm Enrica Gabetta e Gianfranco Colace a Palazzo Civico tutti sapevano del contratto che il collaboratore della prima cittadina aveva ottenuto dalla Fondazione per il Libro (la fondazione che organizza il Salone del Libro) per aiutare nella comunicazione il presidente, Massimo Bray.

La sindaca di Torino Chiara Appendino indagata | I pm sospettano il concorso in peculato

Dell’indagine nei suoi confronti ha parlato la stessa sindaca, dalla sua pagina Facebook. “Per trasparenza nei confronti dei cittadini – ha scritto la Appendino sul social network – vorrei rendere noto che ho ricevuto un avviso di garanzia con riferimento alle indagini per la consulenza affidata dalla Fondazione per il Libro al mio ex capo ufficio stampa per un valore di 5mila euro lordi e che lui già restituì a suo tempo”.

La prima cittadina torinese ha anche spiegato di aver fornito la sua posizione sulla vicenda: “Quando, alcuni mesi prima dello svolgimento del Salone del Libro, circolò sui giornali questa ipotesi, risposi in aula a un’interpellanza dichiarando che non era assolutamente intenzione dell’amministrazione procedere in tal senso. Nonostante questa posizione, quella consulenza venne comunque affidata dalla Fondazione”.

> Sondaggi, la Lega ancora vicina al 35 per cento

E ancora: “Secondo la ricostruzione dei pm, questa consulenza non fu poi svolta dall’interessato e, per questo, viene ipotizzato il peculato. Spetterà a lui difendersi e eventualmente ai giudici stabilire chi ha ragione. Nel mio caso si ipotizza il ‘concorso’ nello stesso reato poiché, secondo i pm, la consulenza sarebbe stata affidata e pagata, cito testualmente, con il mio ‘accordo'”.  “Sono tranquilla – ha concluso Appendino nel suo post su Facebook – e, quando in settimana verrò ascoltata dai pm, offrirò loro tutti gli elementi in mio possesso e di mia conoscenza per difendermi da questa ipotesi e provare la correttezza del mio operato”.

> Zingaretti sceglie la nuova segreteria Pd. Tutti i nomi

Chiara Appendino indagata | Consulenza fantasma con assegno da 5mila euro

L’inchiesta è iniziata circa un anno fa. Il nome della Appendino si aggiunge ora a quello dell’ex portavoce Pasquaretta, che è il vero beneficiario dell’assegno da 5mila euro di Mario Montalcini, allora vicepresidente operativo della Fondazione per il Libro, e di Giuseppe Ferrari, un dirigente del Comune, nominato come supplente segretario generale della fondazione quando il predecessore era finito anche lui sotto processo. L’assegno fu prontamente restituito allo scoppio dello scandalo. I pm dubitano che Appendino non sapesse nulla della consulenza. Quindi è arrivata l’iscrizione nel registro degli indagati.

Ti potrebbe interessare
Politica / Roma, Michetti non decolla: sfida Gualtieri-Calenda per prendere i voti dei moderati di destra
Politica / Conferenza stampa Green Pass oggi: a che ora parla e dove vederla
Politica / Il giornalista “spia” nello staff del governo dei migliori: Renato Farina è il nuovo consulente di Brunetta
Ti potrebbe interessare
Politica / Roma, Michetti non decolla: sfida Gualtieri-Calenda per prendere i voti dei moderati di destra
Politica / Conferenza stampa Green Pass oggi: a che ora parla e dove vederla
Politica / Il giornalista “spia” nello staff del governo dei migliori: Renato Farina è il nuovo consulente di Brunetta
Politica / Fonti Lega a TPI: “Salvini ha paura delle elezioni: per questo non rompe con Draghi”
Politica / Soldi guadagnerà più di Foa. E intanto Fuortes parla coi leader dei partiti
Politica / Berlusconi sogna il Quirinale, Meloni teme la congiura: cosa c’è dietro il summit Silvio-Giorgia in Sardegna
Cultura / Quando Pennacchi mi disse: "Io non sono di destra, sono i fascisti che stavano a sinistra" (di C. Sabelli Fioretti)
Politica / Salvini ha presentato quasi mille emendamenti per fermare il Green Pass
Politica / Draghi non ha cancellato alcun segreto di Stato: ecco perché non vedremo mai i documenti scottanti NATO su Gladio e P2
Politica / La sindrome di Draghi nella Lega: Giorgetti è il leader parallelo che segue Mario