Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:47
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

“Berlusconi vuole il Quirinale e nel centrodestra gli lasciano credere di potercela fare”

Immagine di copertina

Da anni ormai la vicenda politica e giudiziaria di Berlusconi si intreccia con quella dei problemi fisici e delle malattie, con periodi più o meno lunghi di convalescenza e guarigioni. Ovviamente spunta sempre il sospetto che usi il suo corpo come “pretesto” per un “legittimo impedimento” a non presentarsi nelle aule giudiziarie. C’è chi parla persino di ‘virus processuale’, facendo notare che i malanni del Cavaliere coinciderebbero con le udienze processuali. L’entourage dell’ex premier però smentisce ogni volta.

Ad ogni modo, soprattutto nelle ultime settimane, Silvio Berlusconi è riuscito sempre a mantenere i contatti con gli “aficionados” e non sono pochi quelli che sono riusciti ad incontrarlo e a parlarci durante le vacanze agostane nel buen retiro di Villa Certosa. Tutti hanno tratto la convinzione che il Cavaliere viva una specie di fissazione: quella di essere il candidato unico del centrodestra per l’elezione del Capo dello Stato. Ogni discorso che fa prima o poi finisce lì (e lo sa bene Matteo Salvini; infatti è questo l’unico vero motivo per il quale gli sta dando il via libera, almeno per il momento, sulla “federazione” del centrodestra di governo).

Lui pensa sinceramente di potercela fare e in tanti glielo lasciano credere, anche ben sapendo che in verità è molto ma molto difficile, per non dire impossibile. È vero infatti che al centrodestra unito, dalla quarta votazione bastano solo 52 voti , ma questi potrebbero arrivare solo dagli uomini di Renzi o Di Maio (molto più difficilmente dal Pd di Enrico Letta) che li potrebbero anche dare ad un candidato vicino al centrodestra (Gianni Letta? Marcello Pera? lo stesso Casini) ma mai direttamente a Silvio Berlusconi.

Ti potrebbe interessare
Politica / Vannacci: “In tv troppi gay, cerco di orientare le mie figlie verso l’eterosessualità”
Politica / Scuola, percorsi differenziati per gli alunni stranieri: il piano di Valditara scatena le polemiche
Politica / Veronica Lario: “Miliardaria? Il Tribunale mi ha tolto tutto. Io passata da velina ingrata”
Ti potrebbe interessare
Politica / Vannacci: “In tv troppi gay, cerco di orientare le mie figlie verso l’eterosessualità”
Politica / Scuola, percorsi differenziati per gli alunni stranieri: il piano di Valditara scatena le polemiche
Politica / Veronica Lario: “Miliardaria? Il Tribunale mi ha tolto tutto. Io passata da velina ingrata”
Politica / Scontri a Pisa, Piantedosi: “Le cariche fatte per garantire l’incolumità degli agenti. Corteo violava la legge”
Politica / Schlein: “Meloni si può battere, ora vogliamo l’Abruzzo”
Opinioni / Il voto in Sardegna non è solo una questione locale
Politica / L’Antifrode Ue ora indaga sulle cooperative della moglie e della suocera di Soumahoro
Politica / Due lauree, quattro lingue, il padre malato, il passato da manager: chi è Alessandra Todde, prima donna alla guida della Sardegna
Politica / Piantedosi: “Condivido richiamo Mattarella, anche sugli insulti. Scontri casi isolati”
Politica / Malumore in Forza Italia per le continue assenze di Marta Fascina