Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:42
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Opinioni

Lavoro e Ambiente: ecco il nostro programma elettorale (di N. Fratoianni)

Immagine di copertina
Credit: Europa Verde - Verdi / Twitter

"Riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario, energie rinnovabili, un fisco più giusto: ecco le nostre proposte per le elezioni del 25 settembre"

Un’Italia sofferente vuole tornare a respirare. La crisi climatica e quella sociale si intrecciano. Ondate di calore, inflazione, disoccupazione: mentre qualcuno vede affondare il proprio tenore di vita tra contratti pirata e città come forni, c’è chi nella crisi si arricchisce macinando extraprofitti (come le aziende energetiche). Il Governo Draghi è caduto e pare aver lasciato in eredità solo un mare di recriminazioni. Noi, che non ne abbiamo nostalgia, guardiamo attoniti la fibrillazione che attraversa chi lo sostenne. Non è di questo che abbiamo bisogno, ma di una politica capace di progetti concreti, innovazione e speranza: quella politica oggi è rappresentata solo dall’Alleanza Verdi-Sinistra.

L’agenda che proponiamo ha tanti anni di elaborazione alle spalle e molte delle nostre proposte sono già depositate in Parlamento: un fisco più progressivo e più giusto (con revisione degli scaglioni Irpef e tassa patrimoniale sulle super ricchezze), un sistema d’istruzione pubblico e di qualità (gratuito dagli asili nidi all’università), il sistema del trasporto pubblico potenziato (gratuito per i giovani, con costi dimezzati per gli altri almeno per tutta la durata della crisi energetica), investimenti veloci in energie rinnovabili (cominciando dallo sbloccare le autorizzazioni degli impianti), diritti civili pieni (dal fine vita alla cannabis, passando per ius soli e matrimonio egualitario), contrasto alla violenza di genere e al gender gap, riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario, salario minimo e abolizione dei contratti pirata. Ci vuole coraggio per cambiare le cose: noi abbiamo dimostrato di averlo.

Ti potrebbe interessare
Opinioni / Enrico non sta più sereno: il campo largo si è fatto strettissimo (di L. Telese)
Opinioni / La raccolta firme senza il digitale è una discriminazione per i partiti (di M. Cappato)
Opinioni / La satira fa male (a Calenda e Renzi). Ma fa peggio il Rosatellum (agli elettori). Ecco perché (di L. Telese)
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Enrico non sta più sereno: il campo largo si è fatto strettissimo (di L. Telese)
Opinioni / La raccolta firme senza il digitale è una discriminazione per i partiti (di M. Cappato)
Opinioni / La satira fa male (a Calenda e Renzi). Ma fa peggio il Rosatellum (agli elettori). Ecco perché (di L. Telese)
Opinioni / Con questa legge elettorale tutto il potere è in mano agli eletti. E zero agli elettori (di M. Ainis)
Opinioni / La sinistra vince se fa scelte radicali (di G. Gambino)
Opinioni / Da Sant'Anna di Stazzema alle Fosse Ardeatine: se Meloni vuole prendere le distanze dal fascismo renda omaggio alle vittime (di R. Parodi)
Opinioni / Il “Grande Fratello dei politici”: perché non trasformare direttamente le elezioni in un reality? (di G. Carcasi)
Opinioni / Letta ha chiuso ai 5S perché temeva la figura di Conte (di M. Tarantino)
Opinioni / Quel Movimento, per come lo abbiamo conosciuto, non esiste più (di M. Contigiani)
Opinioni / Il nuovo fango elettorale è per le “mogli di”: se sei donna attenta a fare politica come tuo marito