Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:12
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Migranti

La nave Aquarius chiude: il triste annuncio di Medici Senza Frontiere

Immagine di copertina
Aquarius chiude, la foto "di addio" postata sui social da Medici Senza Frontiere

Dopo due mesi di fermo nel porto di Marsiglia, senza una bandiera per navigare, Msf e Sos Mediterranee costrette alla resa

La nave Aquarius “chiude”. L’annuncio, “dopo due mesi di fermo forzato in porto a Marsiglia”, senza riuscire a ottenere una bandiera per poter tornare a navigare, “e mentre uomini, donne e bambini continuano a morire in mare”. Medici Senza Frontiere e SOS Mediterranee sono quindi costrette a chiudere le attività della nave Aquarius.

Una scelta, spiegano le Organizzazioni non governative, “dolorosa, ma purtroppo obbligata”, che “lascerà nel Mediterraneo più morti evitabili, senza alcun testimone”.

È direttamente l’ufficio stampa di Medici Senza Frontiere a comunicare il doloroso stop alla navigazione di una delle navi simbolo della solidarietà.

“In un crescente clima di criminalizzazione dei migranti e di chi li aiuta, si perde di vista il principio stesso di umanita” è il commento di Claudia Lodesani di Medici Senza Frontiere.

“Finché le persone continueranno a morire in mare o a subire atroci sofferenze in Libia, cercheremo nuovi modi per fornire loro l’assistenza umanitaria e le cure mediche di cui hanno disperatamente bisogno”.

Aquarius chiude | L’annuncio di Medici Senza Frontiere

“Aquarius costretta a chiudere le operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo”. Inizia così il commento, postato sui social, da Medici Senza Frontiere.

“Questo è un giorno buio. Non solo l’Europa ha fallito nel garantire la necessaria capacità di ricerca e soccorso, ma ha anche sabotato chi cercava di salvare vite umane”.

La fine di Aquarius – denunciano da Medici Senza Frontiere – “vuol dire più morti in mare, più morti evitabili che avverranno senza alcun testimone”.

In chiusura, i ringraziamenti a “tutti quelli che dal 2016 hanno contribuito ad assistere circa 30.000 persone nelle acque internazionali tra Libia, Italia e Malta”.

Aquarius chiude | Il sequestro deciso “dall’Italia”

Il 20 novembre 2018 è stato disposto il sequestro della nave Aquarius della Ong Medici senza Frontiere.

L’accusa nei confronti di MSF è di aver scaricato nei porti dell’Italia rifiuti pericolosi a rischio infettivo, sanitari e non, in maniera indifferenziata facendoli passare per rifiuti urbani. (Qui abbiamo raccontato la vicenda sequestro e chi sono gli indagati)

Ti potrebbe interessare
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Kamala Harris ai migranti: “Non venite negli Stati Uniti, sarete rispediti indietro”
Migranti / La Danimarca approva una legge per ricollocare i richiedenti asilo fuori dall’Europa
Ti potrebbe interessare
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Kamala Harris ai migranti: “Non venite negli Stati Uniti, sarete rispediti indietro”
Migranti / La Danimarca approva una legge per ricollocare i richiedenti asilo fuori dall’Europa
Migranti / 40mila migranti respinti illegalmente dai Paesi europei (Italia inclusa): 2mila morti. L'inchiesta del Guardian
Migranti / Naufragio al largo della Libia, Mezzaluna Rossa: "50 morti"
Migranti / Migranti: naufragio al largo della Libia, 11 corpi recuperati
Migranti / Senza gli immigrati l’economia italiana crollerebbe: ogni anno producono il 9% del Pil. Il rapporto della fondazione Leone Moressa
Migranti / Barcone con 56 persone a bordo si capovolge a largo della Libia, l’allarme di Unhcr
Migranti / Migranti, nessuna invasione: il rapporto che smentisce le fake news su chi arriva in Italia
Migranti / Ocean Viking, i 182 migranti sbarcheranno a Messina