Me

Lotto Cos’è | Regolamento | Dove e come giocare | Premi | Numeri

Tutto quello che c'è da sapere sul gioco del Lotto

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 20 Feb. 2019 alle 07:00 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:59
Immagine di copertina

Lotto Cosa è | Regolamento | Premi | Dove e come giocare | Estrazioni | Numeri

È uno dei più antichi giochi di scommesse in Italia. Sono tantissimi gli italiani appassionati al gioco del Lotto: è impossibile che non sappiate di cosa stiamo parlando. Ma nel remoto caso in cui invece non conosciate bene il Lotto, ecco tutto quello che c’è da sapere.

Innanzitutto, sappiate che il Lotto è basato sull’estrazione di cinque numeri, su undici ruote diverse. Se volete iniziare a giocare, è bene che prima diate un’occhiata al regolamento, alla lista dei numeri ritardatari, ai giorni in cui avvengono le estrazioni e ai consigli su quali numeri giocare e come calcolare l’eventuale vincita.

> QUI LOTTO, SUPERENALOTTO E 10ELOTTO: ECCO I NUMERI VINCENTI DELL’ULTIMA ESTRAZIONE

Lotto Cosa è | Regolamento | Come giocare

Il gioco del Lotto consiste nell’estrazione di cinque numeri, compresi tra 1 e 90, in ognuna delle dieci ruote di estrazione più quella Nazionale. Una volta pescato, il numero in questione non viene rimesso nell’urna.

Le ruote in questione rappresentano i capoluoghi di provincia che ospitano le estrazioni. Sono: Bari, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia.

La ruota nazionale, invece, non rappresenta nessuna città.

> QUI SEGUI CON NOI LE ULTIME ESTRAZIONI LIVE

Chi vuole giocare al Lotto deve scegliere intanto se puntare su tutte le ruote (ad esclusione di quella Nazionale), vedendo abbassarsi di dieci volte la quota per l’eventuale vincita, oppure su una (o alcune) di esse.

Il numero massimo di numeri giocabili su ogni ruota è di dieci. Il giocatore può pronosticare l’uscita di un numero in particolare (cosiddetto “estratto”): in questo caso è anche possibile scommettere sulla successione dei cinque numeri estratti (estratto determinato).

Si possono giocare inoltre due numeri (ambo e ambetto), tre numeri (terno), quattro numeri (quaterna) o cinque numeri (cinquina).

Dentro il Rojava, guerra di Siria

> QUI COME SI GIOCA AL LOTTO

Lotto Cosa è | Quando e dove giocare

L’estrazione del Lotto avviene tre volte a settimana: il martedì, il giovedì e il sabato. L’orario delle estrazioni oscilla tra le 20 e le 20:30.

Le giocate sono accettate tutti i giorni, in qualsiasi orario. Con un’eccezione: nei giorni di estrazione (dunque martedì, giovedì e sabato), per permetterne il corretto svolgimento, il gioco chiude alle 19:30 e riapre un’ora dopo la fine dell’estrazione, all’incirca alle 21:30.

> QUI QUANDO GIOCARE AL LOTTO

Chi vuole giocare al Lotto può recarsi in una delle 34mila ricevitorie autorizzate in tutta Italia.

In alternativa, è possibile giocare al Lotto anche online. Prima di poterlo fare, bisogna aprire un conto gioco presso uno dei siti autorizzati (ad esempio Lottomatica) o accedere con le proprie credenziali se si è già registrati.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

Lotto Cosa è | Numeri ritardatari

Per numeri ritardatari si intendono tutti quei numeri che, in ogni ruota, non vengono estratti da più tempo. Nonostante la quota legata a questi numeri non cambi in base al ritardo, molti appassionati preferiscono puntare su questi nella speranza che finalmente tornino a uscire dall’urna.

> QUI QUALI SONO I NUMERI RITARDATARI

Il sito di Lottomatica redige una tabella di tutti i numeri ritardatari: per ogni ruota, compresa quella Nazionale, vengono illustrati i dieci numeri che mancano da più tempo. Accanto, il numero delle estrazioni consecutive in cui, di quei numeri, non c’è stata traccia.

Lotto Cosa è | Premi

Non essendoci premi fissi, dunque, per capire quanto è possibile vincere si può fare riferimento a una tabella, pubblicata sul sito Lottomatica, che riporta, per una giocata su una singola ruota, quanto si vincerebbe per ognuna delle possibili combinazioni, puntando un euro.

Lotto Cosa è | Come calcolare la vincita

Nel gioco del Lotto non esiste un montepremi unico. La vincita si calcola dunque sulla base di due variabili: le singole quote abbinate a un evento e l’importo giocato.

> QUI COME CALCOLARE LA POTENZIALE VINCITA

La puntata minima infatti è di 1 euro, mentre la massima è di 200, con tagli di 50 centesimi. Con una schedina si possono vincere al massimo 6 milioni di euro.

Lotto | Come verificare se hai vinto

Hai giocato al Lotto e vuoi sapere se hai vinto? Per scoprirlo, puoi recarti in ricevitoria con il tuo scontrino in copia originale: qui potrai consegnarlo per tutte le verifiche del caso.

Ogni ricevitoria, inoltre, espone al pubblico il Bollettino ufficiale delle vincite, consultabile da tutti e aggiornato non appena sia stata certificata la regolarità delle estrazioni.

Su internet, inoltre, è possibile verificare una giocata nella sezione “verifica vincite” di Lottomatica (QUI IL LINK).

Se si è in possesso di uno scontrino o di un dettaglio giocata ritenuto vincente dal giocatore, ma non dal concessionario, si può fare ricorso via raccomandata A/R al concessionario entro 8 giorni dalla data di affissione del Bollettino Ufficiale di zona.

Trascorso il termine, il diritto di ricorso decade. Una volta ricevuto il reclamo, il Concessionario può accoglierlo o respingerlo. Se passano 15 giorni senza risposta, il reclamo si intende tacitamente respinto.

Il giocatore, a questo punto, può fare ricorso alla Commissione centrale del Gioco del Lotto o all’Autorità giudiziaria entro 90 giorni dalla pubblicazione della decisione sul Bollettino Ufficiale.

Lotto Cosa è | Quali numeri giocare

Il gioco del Lotto è uno dei più amati dagli appassionati, anche per la relativamente alta probabilità di vittoria.

Per quanto riguarda l’uscita di un singolo numero su una singola ruota, infatti, le probabilità di successo sono di 1 su 18.

> QUI TUTTI I CONSIGLI SU QUALI NUMERI GIOCARE

Come già detto, l’importo della vincita potenziale non dipende da un montepremi fisso, ma è il prodotto tra le quote dei singoli eventi (estratto, estratto determinato, ambetto, ambo, terno, quaterna e cinquina) e l’importo giocato da chi scommette.

Non viene concesso nessun bonus se si punta sui numeri ritardatari. La quota, per il singolo estratto, è sempre pari a circa 10 volte l’importo giocato, a prescindere se si tratti di un ritardatario o meno.

Di conseguenza, uno dei consigli più diffusi è quello di non fossilizzarsi su questi numeri, come neanche sul numero 90, che di solito viene puntato molto dagli scommettitori, che credono esca difficilmente perché ultimo.

Lotto Cosa è | Come incassare la vincita

Se la dea bendata vi sorride, lo scontrino integro e in copia originale è l’unica prova ammessa in fase di riscossione per certificare la vostra giocata vincente.

Per incassare la vincita, avete tempo fino al 60esimo giorno dopo l’estrazione vincente.

Ma dove bisogna andare per ritirare il premio dopo l’estrazione del Lotto? Dipende dall’importo vinto:

  • Se l’importo lordo è uguale o inferiore a 543,48 euro, si può ritirare il premio in qualsiasi ricevitoria autorizzata
  • Se il totale vinto è compreso tra 543,48 e 2.300 euro, il premio va ritirato esclusivamente nella ricevitoria in cui è stata fatta la giocata. In questo caso, il gestore ritira lo scontrino e paga la vincita, al netto della ritenuta fiscale, oppure su richiesta del vincitore prenota il pagamento a mezzo bonifico postale o bancario
  • Una cifra tra i 2.300 e i 10.500 invece deve essere accreditata al vincitore esclusivamente con bonifico postale o bancario, da prenotare presso la ricevitoria in cui è stata effettuata la giocata, o attraverso un qualunque sportello di Banca Intesa
  • Per importi superiori ai 10.500 euro, infine, lo scontrino in originale vincente deve essere presentato a uno sportello di Banca Intesa oppure direttamente all’Ufficio al Pubblico di Lottomatica, in Via del Campo Boario 56/D, 00154 Roma.

In questo ultimo caso, è necessario fornire un documento di identità, il codice fiscale e compilare un modulo con la richiesta di pagamento. Bisogna inoltre ritirare la fotocopia dello scontrino e la copia del modulo compilato, da consegnare a uno sportello della Banca Intesa entro due settimane.