Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Le rare foto di baci tra persone dello stesso sesso nel Libano ultraconservatore degli anni ’50

Sono state esposte a Londra le immagini scattate dal fotografo Hashem el Madami, che mostrano gesti affettuosi in una società conservatrice come quella libanese dell'epoca

Di Camilla Palladino
Pubblicato il 29 Gen. 2018 alle 17:28
171

Akram Zaatari è un filmmaker, fotografo ed editore, che nel 1997 ha fondato l’Arab Image Foundation.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La fondazione è quasi totalmente basata su un lavoro di studio, ricerca e archiviazione della storia fotografica del mondo arabo.

Nello specifico, la serie fotografica che compare nella gallery, è stata esposta alla National Portrait Gallery a Londra, con il titolo Double Take: Akram Zaatari and the Arab Image Foundation. 

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

Le immagini mostrano persone dello stesso sesso che si scambiano baci e gesti affettuosi, e sono state scattate tra gli anni ’50 e gli anni ’70 allo Studio Shehrazade, un popolare studio fotografico gestito da Hashem el Madami e situato a Sidone, in Libano.

Le fotografie sono state ritrovate nel 1998 dall’artista Akram Zaatari, e successivamente unite alla collezione dell’Arab Image Foundation, come parte di uno studio archeologico ancora in corso dal nome: Hashem el Madani: Studio Practices.

Lo scopo di Zaatari è quello di rimettere in circolazione gli scatti del celebre fotografo, il cui studio divenne per i soggetti un palcoscenico in cui mostrare le proprie differenti identità.

Le pose, infatti, ricordano la gestualità degli attori del cinema dell’epoca, e l’elemento cinematografico è evidenziato ulteriormente dagli oggetti di scena posizionati sullo sfondo.

Zaatari esplora, attraverso la riabilitazione dei ritratti di Madani, la storia politica e culturale del Libano contenuta nelle fotografie.

La cultura conservatrice di Sidone, in Libano, durante gli anni ’50 e ’60, non permetteva agli uomini e alle donne di socializzare tra loro al di fuori del matrimonio, e il contatto fisico era fortemente sconsigliato.

Per questo motivo il contatto fisico veniva spesso messo in atto tra persone dello stesso sesso, non necessariamente partner, ma anche amici o parenti.

Madani ha infatti dichiarato che “le persone erano disposte a fingere un bacio tra due persone dello stesso sesso, ma molto raramente tra uomo e donna”, cosa che gli è capitato di vedere una sola volta durante la sua vita.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

171
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.