Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Per i medici ha un tumore incurabile, ma la bambina di 11 anni guarisce: “È un miracolo”

La bambina si è salvata, contro ogni previsione

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 19 Dic. 2018 alle 13:11 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:40
0
Immagine di copertina
Roxil e la sua mamma

Undici anni e le avevano predetto la fine della vita.

Controlli frequenti – Le avevano diagnosticato vita breve. Il tumore al cervello, considerato inoperabile, è scomparso, anche se il timore di recidiva accompagnerà la bambina a i suoi familiari durante la “fase-finestra” che dura appunto cinque anni. Per i prossimi cinque anni ci sarà da incrociare le dita, ma soprattutto fare prevenzione, ma intanto la piccola Roxli Doss, undicenne texana, sta bene.

La mamma – “È un miracolo”, ha affermato Gina Ross, la mamma di Roxli dalla pagina lanciata su GoFundMe per raccogliere finanziamentiper le cure della figli”

Un miracolo – I medici non sanno come spiegarselo dopo che avevano alzato la braccia di fronte a quella rara forma tumorale definita Dipg (Diffuse Intrinsic Pontine Gliomaa) alla base del cervello che venne diagnosticato un anno fa alla bimba di Hays County, costretta da allora sopportare pesanti emicranie, calo della vista e difficoltà nel deglutire.

Il quadro clinico – Non lasciava speranze la scheda clinica della bambina, come avevano affermato ben cinque equipe di specialisti consultati dai genitori. Ora per quegli stessi medici non ci sono spiegazioni per giustificare la scomparsa del tumore. Per precauzione, tuttavia, Roxli sarà sottoposta a trattamenti nel tentativo di impedirne il ritorno.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.