Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Un parlamentare ha accusato Justin Trudeau di non occuparsi dei diritti dei popoli indigeni canadesi

Immagine di copertina
Credit: Afp

Romeo Saganash ha criticato il progetto, voluto dal governo, di costruire un gasdotto lungo la costa nordoccidentale del paese. Polemiche vengono anche dalle associazioni ecologiste

“Al premier Justin Trudeau non interessa nulla dei popoli indigeni”. trudeau popoli indigeni

L’accusa è di Romeo Saganash, parlamentare e difensore dei diritti dei Cree, uno dei più antichi popoli indigeni del Canada. trudeau popoli indigeni

Sangash è intervenuto in aula durante una discussione sul progetto del Trans Mountain, che prevede un gasdotto lungo la costa nordoccidentale del paese e due terminal per trasportare gas liquefatto naturale in Asia, uno dei primi progetti approvati del governo progressista guidato da Trudeau.

Duramente contestato dagli ecologisti, la costruzione del gasdotto è stata recentemente interrotta dopo che la Corte d’Appello aveva sottolineato che non erano stati adeguatamente presi in considerazione i diritti delle First Nation, le popolazioni autoctone canadesi.

“Quando il primo ministro sostiene che l’espansione del gasdotto sarà portata avanti a prescindere da ogni altra cosa, e quando il suo ministro afferma che il Canada non sarebbe in grado di accogliere le richieste di tutti i popoli indigeni, significa che si è deciso di violare intenzionamente i loro doveri e gli obblighi costituzionali”, ha detto Saganash.

“Perchè il primo ministro non ha semplicemente  affermato che ‘non gliene frega un caz***’ dei diritti dei popoli indigeni?”, ha sottolienato.

La sua affermazione ha provocato immediate reazioni in aula: Geoff Regan, il presidente della Camera, ha ammonito il parlamentare per l’uso del linguaggio, chiedendogli di presentare le sue scuse.

“Signor Presidente, quello che sta succedendo è così offensivo e mi fa arrabbiare. Ma ritiro la parola” ha detto Saganash. Ma le reazioni al suo commento sono proseguire sui social media. La scrittrice Chelsea Vowel ha scritto su Twitter: “Non mi sembra di avere sentito nessuna bugia”.

“Ecco la rispettabile politica colonialista del Canda: una storia fatta di violenti preocessi di “educazione”, che vogliono rendere i popoli autoctoni “soggetti civili ed educati”, sottrarre loro le terre e distruggerle”, ha scritto su Twitter la scrittrice e attivista Erica Violet Lee.

Lo scorso febbraio Trudeau aveva annunciato una revisione delle relazioni tra il governo federale e le popolazioni indigene. “Abbiamo ascoltato e abbiamo imparato. Lavoreremo insieme per agire concretamente e per costruire un futuro migliore e una nuova relazione”, aveva affermato. Tuttavia, una sentenza emessa ad agosto sul gasdotto Trans Mountain aveva accusato il governo di non avere tenuto in considerazione le posizioni delle First Nation.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Esteri / Usa, 25enne afroamericano ucciso con 60 colpi di pistola dalla polizia durante in inseguimento: il video
Esteri / Anticipazione TPI – Il razzismo verso afroamericani e minoranze negli Usa raccontato da “Il fattore umano”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Ricky Martin accusato di violenza domestica nei confronti dell’ex
Esteri / Usa, 25enne afroamericano ucciso con 60 colpi di pistola dalla polizia durante in inseguimento: il video
Esteri / Anticipazione TPI – Il razzismo verso afroamericani e minoranze negli Usa raccontato da “Il fattore umano”
Esteri / Guerra in Ucraina, Mosca: "Occidente non permette la pace”. Kiev: “Negoziati solo dopo cessate il fuoco”
Esteri / Usa, in Texas torna in vigore una legge del 1925 che vieta l’aborto e lo punisce col carcere
Esteri / Corte Suprema anti-aborto: così da 250 anni i giudici sono al servizio della destra
Esteri / Messico, albergatore italiano ucciso a colpi di pistola: stava andando a prendere le figlie a scuole
Esteri / Guerra in Ucraina, ultime notizie. Potenti esplosioni avvertite a Mykolaiv, nuovi aiuti dagli Usa. Cingolani: “Se Mosca chiudesse il gas, l’inverno potrebbe essere difficile”
Esteri / Mamma vegana costringe il figlio a mangiare solo frutta e verdura cruda per 18 mesi: lui muore di fame
Esteri / L’ex presidente ucraino Poroshenko a TPI: “L’Ue non ci basta, ora vogliamo la Nato. Putin? È un criminale”