Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il portiere di calcio licenziato per aver mangiato una torta salata a bordo campo

Immagine di copertina

Wayne Shaw, secondo portiere della squadra del Sutton United, è stato protagonista di un siparietto durante una partita con l'Arsenal che gli è costato caro

Il secondo portiere della squadra di calcio inglese Sutton United, Wayne Shaw, è stato licenziato dal suo team ed è indagato dalla Gambling Commission del governo britannico per aver mangiato una torta salata a bordo campo durante la partita con l’Arsenal di lunedì 20 febbraio.

Shaw, 46 anni e 150 chili, fino al 21 febbraio era lo storico portiere di riserva del club. Durante il match che si è poi concluso con una sconfitta per 2-0 della sua squadra, è stato visto nei pressi del bar dello stadio alla fine del primo tempo.

All’83esimo minuto, quando ormai non c’era alcun rischio per lui di entrare in campo, visto che l’allenatore del Sutton aveva già effettuato le tre sostituzioni, Shaw è stato ripreso in diretta televisiva mentre mangiava con gusto una torta salata con carne e patate dalla panchina.

L’aspetto poco sportivo del giocatore, unito a quest’azione anomala su un campo di calcio, sono rapidamente diventati virali e hanno garantito moltissime battute al riguardo da parte di chiunque stesse guardando la partita in tv.

Perfino i rivali dell’Arsenal, squadra contro cui il Sutton stava giocando, hanno scherzato sul fatto che Shaw fosse una “leggenda”:

Non è stato il gesto in sé a garantire il licenziamento e l’investigazione su di lui. Lo stesso portiere ha dichiarato nel post partita di essere al corrente che fosse stata piazzata una scommessa data 8 a 1 sul fatto che avrebbe mangiato una torta in diretta televisiva.

La scommessa era stata pubblicizzata da Sun Bet, un sito di scommesse che è anche sponsor ufficiale sulla maglia del Sutton. Il gesto di Shaw avrebbe quindi influenzato vittorie a cinque cifre da parte dei fortunati che avevano scommesso sull’inusuale gesto.

Questo ha messo Shaw e il Sutton nei guai, visto che il portiere potrebbe aver infranto le regole sulle scommesse in ambito sportivo. Nel 2014 è stato emesso un divieto mondiale riguardo alle scommesse nel mondo del calcio rivolto a tutte le persone coinvolte nel gioco, dai giocatori e i dirigenti agli arbitri e al personale dei club.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, primi risultati delle legislative: il partito di Putin in netto calo, boom dei comunisti
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Russia, primi risultati delle legislative: il partito di Putin in netto calo, boom dei comunisti
Esteri / Usa, crisi al confine con il Messico: più di 10mila migranti sotto a un ponte in Texas
Esteri / Il Parlamento Ue vuole una legge per contrastare i femminicidi: “È violenza di genere”
Esteri / Papa Francesco: “No vax anche tra i cardinali. Uno è ricoverato. Sì alle unioni civili per gli omosessuali”
Esteri / Instagram danneggia la salute mentale delle adolescenti. Facebook lo sa, ma non fa niente
Esteri / “Il burqa non è nella nostra cultura”: la campagna social delle donne afghane contro i talebani
Ambiente / Mattanza di delfini alle isole Faroe per la tradizionale caccia Grindadrap
Esteri / Israele, morto per Covid il leader dei no vax. Anche dall’ospedale incitava i suoi: “Continuate le proteste”
Esteri / “Dopo l’assalto a Capitol Hill i militari tolsero a Trump l’accesso alle armi nucleari”
Esteri / La Corte europea dei diritti dell’uomo: il green pass “non viola i diritti umani”