Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

A Parigi riapre il Bataclan

Immagine di copertina

La riapertura è prevista per il 16 novembre prossimo con un concerto di Pete Doherty, fondatore ed ex cantante dei Libertines

La nuova insegna del Bataclan affissa sull’edificio dipinto di bianco e situato nell’undicesimo arrondissement parigino è tornata a brillare.

Il prossimo 16 novembre la sala concerti che un anno fa fu teatro di un massacro senza precedenti riaprirà i battenti e lo farà sulle note dei brani di Pete Doherty, ospite d’onore. 

Mentre la capitale francese si prepara a commemorare le sue vittime, la riapertura del Bataclan segna un inizio denso di significato, come disse all’indomani della strage il suo proprietario, Dominique Revert: “Riapriremo. Non ci arrenderemo mai”. 

Era difficile pensare che quel teatro potesse riprendere vita in breve tempo, dopo la strage del 13 novembre 2015 dove morirono 90 persone, uccise senza pietà da un commando armato di uomini che inneggiavano all’Isis. 

Quella che un tempo fu una sala da cafè-concert, dallo stile orientaleggiante ispirato all’architettura cinese, e che in epoca contemporanea è diventata il tempio della musica pop, rock e alternativa, tornerà presto a rivivere. 

Il 18 e il 24 novembre sarà il turno di altri due cantanti molto amati in Francia, rispettivamente Youssou N’Dour, star internazionale della musica senegalese, e Laurent Garnier, re delle consolle parigine. 

Ti potrebbe interessare
Esteri / “Il futuro dipende dai non vaccinati, salveranno l’umanità”: l’ultima teoria folle del Nobel Montagnier
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Ti potrebbe interessare
Esteri / “Il futuro dipende dai non vaccinati, salveranno l’umanità”: l’ultima teoria folle del Nobel Montagnier
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”
Esteri / Eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, ora è allarme tsunami | VIDEO
Esteri / Novak Djokovic nuovamente in stato di detenzione al Park Hotel. Stanotte decisione definitiva sull’esplusione
Esteri / Stati Uniti, dura accusa alla Russia: “Ha inviato commando in Ucraina per dare il pretesto all’invasione”
Esteri / Principe Andrea estromesso dalla famiglia reale per le accuse di abusi sessuali: “Decisivo il ruolo di William”
Esteri / Francia, Zemmour contro l’inglese: “Non deve essere più usato nell’Ue”
Esteri / Regno Unito, Ikea taglia l’indennità di malattia ai dipendenti non vaccinati costretti all’autoisolamento