L’esercito siriano ha ripreso il controllo di Deir Ezzor

Di TPI
Pubblicato il 3 Nov. 2017 alle 09:01 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 17:45
0
Immagine di copertina
A Syrian forces' artillery observer looks through a scope as smoke plumes rise on the horizon, near the town of Qumhanah in the countryside of the central province of Hama, on April 1, 2017. Syrian government forces and allies regained most of the territory they lost earlier during an assault by rebels and jihadists launched on March 21, 2017 in the country's centre, reported the Britain-based Syrian Observatory for Human Rights monitor on March 31, 2017. Hama province is of strategic importance to President Bashar al-Assad, as it separates opposition forces in the northwestern province of Idlib from Damascus to the south and from the regime's coastal heartlands to the west. / AFP PHOTO / STRINGER

Il 3 novembre l’esercito siriano fedele al presidente Bashar al-Assad ha ripreso il completo controllo della città di Deir Ezzor, nell’est del paese, togliendola ai miliziani dell’Isis. Si trattava della più grande città siriana rimasta sotto il controllo del sedicente Stato Islamico.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

A dare la notizia è stato la televisione di stato siriana, citando il suo corrispondente dalla città. “La città è completamente liberata dal terrorismo” è stato affermato dalla tv di stato.

L’Isis deteneva il controllo di gran parte di Deir Ezzor dal 2014, ed essa aveva sempre rappresentato un luogo strategico per via della sua vicinanza al confine con l’Iraq.

Nel corso della battaglia, lo scorso 18 ottobre era rimasto ucciso a Deir Ezzor Issam Zahreddine, uno dei principali generali dell’esercito siriano.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.