Un cuore umano da trapiantare viene dimenticato a bordo, l’aereo di linea deve tornare indietro

L'organo era fondamentale ed era stato dimenticato su un volo in partenza da Seattle

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 17 Dic. 2018 alle 10:21 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:41
0
Immagine di copertina

Un cuore su un aereo.

Dietro-front – Così vengono trasportati gli organi da trapiantare. La storia di negligenza viene dagli Stati Uniti. Un cuore umano è stato dimenticato su un volo aereo arrivato a Seattle dalla California, dove era stato trattato per poter essere usato in futuro. Per questa ragione il velivolo, tre ore dopo il decollo, è dovuto tornare indietro dopo avere percorso 950 chilometri su un percorso di oltre 2.500.

I fatti – Il corriere trasportava l’organo per essere spedirlo a Seattle. I passeggeri a bordo dell’aereo tra i quali si è diffusa una crescente apprensione, hanno raccontato di essere rimasti sconvolti una volta saputa la notizia, e uno di loro, un medico, ha definito l’accaduto “una storia agghiacciante di negligenza“.

Ultimi battiti – Il cuore, che non era diretto a un paziente specifico, è stato poi portato in un centro per donatori, che ha detto di averlo ricevuto in tempo per poterlo trattare. Di fatti anomali sui voli di linea ne accadono a bizzeffe. Questo però è il primo del genere. L’anomalo incidente è stato indice di una grave condotta negligente. Di certo, nella macchina organizzativa qualcosa non ha funzionato. Il problema era che non dovevano trascorrere più di 4-6 ore dal momento dell’invio a quello dell’arrivo alla nuova destinazione. Southwest non ha fornito dettagli aggiuntivi.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.