Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:15
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Kim Jong-un ha concesso l’amnistia ai prigionieri politici

Immagine di copertina
Kim Jong-un

Il leader della Corea del Nord ha deciso di scarcerare i prigionieri condannati per crimini contro il paese e il popolo in occasione del 70esimo anniversario della nascita del paese

La Corea del Nord si prepara a celebrare il 70esimo anniversario della sua nascita e per l’occasione il leader Kim Jong-un annuncia un’amnistia generale.

A beneficiarne saranno i prigionieri condannati per crimini contro il paese e il popolo coreano, secondo quanto riferito dall’agenzia stampa ufficiale Kcna.

Il perdono sarà riconosciuto ufficialmente il primo agosto e saranno prese delle misure per aiutare i prigionieri a riadattarsi alla vita al di fuori del carcere.

La comunità internazionale ha spesso criticato la gestione delle carceri nord coreane e la violazione dei diritti umani che avviene all’interno delle strutture.

Secondo le stime pubblicate da Amnesty International, i prigionieri politici detenuti in Corea del Nord sarebbero tra 80 mila e 120 mila, sottoposti a “torture, lavoro forzati e maltrattamenti di ogni tipo”.

In molti sono stati condannati senza aver prima avuto un vero processo e le associazioni umanitarie accusano la Corea del Nord di violenze contro i loro prigionieri.

L’amnistia per i prigionieri politici era già stata concessa dal leader della Corea del Nord nel nel 2015, in occasione del 70esimo anniversario dall’occupazione giapponese, e nel 2012, in occasione del 100esimo compleanno del fondatore  Kim Il-sung.

L’inviato speciale delle Nazioni Unite per i diritti umani in Corea del Nord, Tomas Ojea Quintana, durante una visita in Corea del Sud aveva chiesto che anche il tema dei diritti umani fosse incluso nelle prossime discussioni sulla denuclearizzazione della Penisola.

Intanto, gli Stati Uniti stanno trattando con la Corea del Nord per riavere i resti dei soldati americani morti durante la Guerra di Corea del 1950-1953.

I rapporti tra i due paesi sono migliorati in seguito allo storico incontro del 12 giugno 2018, tenutosi a Singapore.

Si è trattato del primo vertice della storia tra un presidente americano e il leader nordcoreano.

Kim si è impegnato ad attuare una denuclearizzazione completa della penisola coreana. In cambio gli Usa hanno assicurato che garantiranno la sicurezza della Corea del Nord.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Esteri / Maxi attacco a Gaza, distrutto palazzo dei media evacuato e i tunnel di Hamas. Finora i morti sono 139
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Ti potrebbe interessare
Esteri / Casa bombardata a Gaza, morti 8 bambini e 2 donne
Esteri / Maxi attacco a Gaza, distrutto palazzo dei media evacuato e i tunnel di Hamas. Finora i morti sono 139
Esteri / Pulizia etnica e giornalisti arrestati: in Etiopia non basta un premio Nobel per la pace
Esteri / Un milione di dollari in palio per chi si vaccina: la lotteria dell’Ohio per incentivare i No Vax
Esteri / "Io, scrittore israeliano, vi dico che l'inferno non finirà mai: Israele non sa riconoscere i suoi errori"
Esteri / Nuovi raid su Gaza, tre razzi lanciati dalla Siria. Finora 126 morti
Esteri / “I vaccinati causano infertilità e aborti”: i no-mask pensano addirittura di usare la mascherina
Esteri / In Cambogia migliaia di persone sono rimaste senza cibo e medicine a causa del lockdown
Esteri / Iran, ragazzo di 20 anni decapitato dai suoi familiari perché gay
Esteri / L’uomo con 151 figli e 16 mogli: “Il mio lavoro è soddisfarle sessualmente”