Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

“Contro il lusso di altri presidenti Usa”, adesso Jimmy Carter ha una vita monacale: casa modesta e spesa al discount

L'ex presidente degli Stati Uniti preferisce uno stile di vita low-cost, anche per dare il buon esempio

Di Veronica Di Benedetto Montaccini
Pubblicato il 4 Gen. 2019 alle 07:21 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:38
0
Immagine di copertina
Jimmy Carter Credit: Michael Loccisano/Getty Images/AFP

La vita che conduce l’ex-presidente Jimmy Carter è decisamente diversa  dagli altri ex-presidenti degli Stati uniti. Carter ha scelto un’esistenza all’insegna della modestia.

Dopo la residenza bianca al 1600 di Pennsylvania Avenue, ora il 39esimo leader americano vive in una dimora molto, molto più austera.

Secondo il Washington Post. Infatti, Carter, 93 anni, vive ancora nel ranch da lui stesso costruito nel 1961.

La casa, nelle zona rurale della Georgia (a circa 2 ore e mezza di auto a sud di Atlanta) è un ranch con due camere da letto valutato a soli 167mila dollari, che è “meno del valore dei veicoli blindati dei servizi segreti parcheggiati all’esterno”, riporta il Post . È anche inferiore al prezzo medio di una casa in Georgia, che è di 175,300 dollari secondo il sito immobiliare Zillow.

Oltre alla sua casa conveniente, le frugali tendenze di Carter includono trascorrere i fine settimana cenando con i vicini su piatti di carta con vino a marchio low-cost, dice il Post. Inoltre, lui e la moglie Rosalynn non comprano la colazione: fanno anche il loro yogurt fatta in casa.

Jimmy Carter
Credit: Getty Images/AFP

Negli ultimi anni, Carter ha ricavato gran parte delle sue entrate dalla scrittura di libri, riferisce il giornale d’inchiesta; ne ha pubblicati almeno 33, tra cui un libro per bambini e riflessioni sulla sua presidenza. (Thriftbooks.com elenca 46 libri).

Carter riceve anche una pensione annuale di 210.700 dollari, così come tutti gli ex presidenti, più il governo federale concede a tutti gli ex presidenti un assegno per cose come viaggi e uffici.

Nel 2017, Carter ha ottenuto più di 230mila dollari in indennità, secondo la National Taxpayers Union Foundation, un gruppo di difesa conservatrice.

Ma come si comportano gli altri ex-presidenti? Nel 2017, l’ex presidente Barack Obama ha acquistato una villa da 8,1 milioni di dollari a Washington, ed è ben noto per la tradizione della sua famiglia di prendere una vacanza estiva nella pittoresca (e costosa) Martha’s Vineyard. La proprietà isolata che avrebbero affittato per quelle vacanze appena venduto per $ 15 milioni.

E mentre Bill Clinton ha detto di aver lasciato la Casa Bianca con un debito di 16 milioni di dollari, che è riuscito a risanare  rapidamente grazie ai suoi lucrosi discorsi a pagamento e alle offerte di libri. È stato riportato da NPR che nel suo primo anno di assenza come non-presidente, Clinton ha fatto 57 discorsi e ha incassato ben 13,7 milioni di dollari dalla sua “attività di parlare e scrivere”, secondo una dichiarazione dei redditi del 2001.

Il portafoglio immobiliare di Clinton comprende una casa da $ 1,7 milioni a Chappaqua, New York, e una casa da 2,85 milioni di dollari in D.C.

E Bush? Nel 2015, Politico ha riferito che George W. Bush aveva dato almeno 200 discorsi a pagamento dal 2009, in genere facendo circa dai 100mila ai 175mila dollari.

Ma la vita spericolata non è lo stile di Carter. Al contrario, il vincitore del premio Nobel per la pace 2002 afferma: “Essere ricco non è mai stata una mia ambizione. E non dovrebbe esserlo neanche per gli altri capi di stato”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.