Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:51
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Atleta tedesco mangia 100 piatti di sushi in pochi minuti: il ristorante lo caccia via

Immagine di copertina
Jaroslav Bobrowski

Jaroslav Bobrowski, ex bodybuilder, si è abbuffato dopo 20 ore di digiuno, ma il suo comportamento non è piaciuto per niente al proprietario del locale

Jaroslav Bobrowski, un triatleta tedesco molto celebre in Germania, è stato protagonista di un episodio grottesco in un ristorante giapponese.

Bobrowsky, 30 anni, segue un regime dietetico singolare: per mantenere il suo invidiabile fisico da concorrente di Iron Man (un triathlon che prevede gare di ciclismo, nuoto e corsa), è solito digiunare per 20 ore consecutive, per poi abbuffarsi con cene pantagrueliche prima di astenersi nuovamente dal cibo.

Pochi giorni fa, l’atleta tedesco ha deciso di mangiare in un ristorante giapponese vicino a casa sua.

Ha optato, come era logico che fosse, sull’opzione all-you-can-eat, per potersi godere un pasto senza limiti.

Secondo quanto riportato dal locale, però, Bobrowsy ha spazzolato via ben 100 piatti di sushi, per un totale di 18 chili e 4mila calorie.

Un comportamento che ha messo in difficoltà il ristorante: “Ha mangiato da solo ciò che di solito consumano cinque commensali”, ha detto il proprietario.

“Dopo un po’ – ha spiegato – non avevamo abbastanza pesce per servire tutti gli altri clienti. Non solo, ma Bobrowski si è persino rifiutato di ordinare da bere, e una delle nostre principali fonti di guadagno è proprio la vendita di bevande”.

Nonostante l’atleta sia un cliente abituale del locale, il proprietario ha deciso di cacciarlo via, intimandogli di non ripresentarsi.

Bobrowski, ex bodybuilder e piuttosto conosciuto in Germania, è rimasto esterrefatto: “Quando sono andato alla cassa, volevo dare la mancia, ma il cameriere mi ha detto di non volerla ricevere da me”.

L’atleta, secondo quanto riporta un quotidiano locale, ha una percentuale di grasso corporeo pari al 10 per cento ed è stato soprannominato “sushi man” per le sue abbuffate di pesce crudo.

“Mi dispiace per gli inconvenienti causati al ristorante – ha detto – Cercherò di comportarmi diversamente nei prossimi pasti, che consumerà a China City, un altro ristorante della zona”.

Leggi anche: Tutta la storia dell’uomo a cui hanno amputato la mano dopo aver mangiato sushi

Ti potrebbe interessare
Esteri / L'Ungheria vieta la "promozione dell'omosessualità ai minori"
Esteri / Ikea condannata in Francia per aver fatto spiare lavoratori e clienti
Esteri / Gemelle sposano lo stesso uomo: “Stiamo provando a restare incinte nello stesso momento”
Ti potrebbe interessare
Esteri / L'Ungheria vieta la "promozione dell'omosessualità ai minori"
Esteri / Ikea condannata in Francia per aver fatto spiare lavoratori e clienti
Esteri / Gemelle sposano lo stesso uomo: “Stiamo provando a restare incinte nello stesso momento”
Esteri / New York, fattorino accoltellato mentre è in bici termina la consegna prima di andare in ospedale
Esteri / L’Afghanistan è senza vaccini, e i bambini pagano il prezzo dell’egoismo dei paesi ricchi
Esteri / “Pipistrelli vivi in gabbia”: il video che smentisce l’Oms | VIDEO
Esteri / “L’Ultimo G7”. La Cina irride l’Occidente, tranne l’Italia: “Lupo che resiste agli Usa”
Esteri / Nato, i leader: "Da Cina e Russia minacce alla sicurezza". Draghi: "Riaffermare alleanza Usa"
Esteri / Putin: "Navalny? Non abbiamo l'abitudine di assassinare nessuno"
Esteri / Scandalo 1MDB: ex rapper dei Fugees accusato di pressioni per convincere Trump a non indagare