Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Ambiente

Gruppo Salvatore Ferragamo: approvati i target di riduzione di gas ad effetto serra

Immagine di copertina

Gli obiettivi predefiniti dalla prestigiosa griffe della moda sono stati validati da parte della Science Based Targets initiative, che li ha giudicati coerenti con le azioni necessarie per raggiungere il più ambizioso degli obiettivi dell’Accordo di Parigi: contenere il riscaldamento climatico a 1.5°C

A conferma dell’impegno in tema di sostenibilità e in linea con il livello di decarbonizzazione necessario per prevenire i più dannosi effetti del cambiamento climatico, il Gruppo Salvatore Ferragamo ha definito i science-based targets per ridurre le emissioni di gas ad effetto serra (GHG). Due importanti obiettivi da raggiungere entro il 2029.

Il Gruppo Salvatore Ferragamo annuncia ha ottenuto l’approvazione da parte della Science Based Targets initiative, che li ha giudicati coerenti con le azioni necessarie per raggiungere il più ambizioso degli obiettivi dell’Accordo di Parigi: contenere il riscaldamento climatico a 1.5°C.

In linea con gli ultimi dettami della scienza climatica, il Gruppo Salvatore Ferragamo ha definito due importanti obiettivi:

– Ridurre del 42% le emissioni GHG assolute dello Scope 1 e Scope 2 entro il 2029 rispetto al 2019;

– Ridurre del 42% le emissioni GHG assolute dello Scope 3 derivanti dall’acquisto di beni e servizi e dal trasporto e distribuzione a valle entro il 2029 rispetto al 2019.

“Operare responsabilmente significa essere consapevoli dell’impatto della propria attività e di conseguenza lavorare per trovare soluzioni serie e innovative per mitigarli – ha commentato Ferruccio Ferragamo, Presidente della Salvatore Ferragamo. – L’adozione di obiettivi quantitativi per la riduzione della nostra impronta climatica rappresenta un impegno sfidante, che ci rende concreti e orgogliosi di aver intrapreso questa strada.”

Promossa da Carbon Disclosure Project (CDP), UN Global Compact (UNGC), World Resource Institute (WRI) e dal World Wide Fund for Nature (WWF), la Science Based Targets initiative stabilisce e promuove le best-practice nella definizione dei science-based target, oltre a valutare gli obiettivi delle aziende.

I science-based targets adottati dalla Società rafforzano il percorso che Salvatore Ferragamo ha intrapreso negli anni per la sostenibilità e che recentemente ha visto la realizzazione di importanti iniziative fra le quali il progetto Sustainable Thinking, l’adesione al Fashion Pact e la certificazione Silver SI Rating.

 

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Gli albatros “divorziano” più spesso e la colpa è della crisi climatica
Ambiente / Marocco: il fiume Muluia scompare nella sabbia
Ambiente / Lunga vita alla farfalla monarca
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Gli albatros “divorziano” più spesso e la colpa è della crisi climatica
Ambiente / Marocco: il fiume Muluia scompare nella sabbia
Ambiente / Lunga vita alla farfalla monarca
Ambiente / Rinunciare all’auto è un gioco da ragazzi
Ambiente / Guidare un tir in Svezia risparmiando CO2: la sfida dei trasporti pesanti per un futuro verde
Ambiente / In Asia i bambini saranno più bassi a causa del clima?
Ambiente / Le donne investono nel green più degli uomini
Ambiente / Tredici proposte per reinventare la sostenibilità
Ambiente / Alla Cop26 ha vinto l’India. Adesso lo dice pure Cingolani
Ambiente / In Israele nasce il “Bitcoin della spazzatura”