Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Ambiente

Entro il 2021 tutti gli oggetti in plastica monouso saranno banditi in Costa Rica

Immagine di copertina
Fonte: UNPD

Ogni anno il paese produce circa quattro mila tonnellate di rifiuti solidi, di cui il 20 percento finisce su spiagge, foreste o lungo i margini dei fiumi. Ecco il programma per contrastare il fenomeno

La Costa Rica ha stabilito una linea severa contro l’inquinamento causato dalla plastica. Per farlo il governo sta adottando stringenti provvedimenti sull’utilizzo degli oggetti in plastica monouso, una delle cause principali di inquinamento delle acque e delle coste costaricane.

Entro il 2021, la Costa Rica si impegna a vietare completamente l’utilizzo di materiali in plastica monouso.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Leggi che vietano l’uso di sacchetti di plastica sono già state varate in diversi paesi, come in California, ma la Costa Rica intende fare di più. Coperchi, posate e sacchetti in plastica sono al centro del provvedimento del governo, che punta ad azzerare le emissioni di CO2 nel prossimo futuro.

Ogni anno il paese produce circa quattro mila tonnellate di rifiuti solidi, di cui il 20 percento finisce su spiagge, foreste o lungo i margini dei fiumi. Per tali ragioni serve un intervento risoluto.

Il governo ha elaborato un piano d’azione che coinvolge sia il settore pubblico che privato, dove sono previsti incentivi a risposte innovative per sostituire i prodotti in plastica.

Un gruppo di studenti universitari, ad esempio, sta svolgendo delle ricerche su un materiale derivato dalle banane, che sembra essere cinque volte più resistente della plastica e si disintegrerebbe in 18 mesi.

L’iniziativa di divieto totale dei prodotti in plastica è guidata dal governo della Costa Rica, tramite il ministero della Salute, dell’Ambiente e dell’Energia, cui è stata assicurata assistenza tecnica e finanziaria da parte del Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite, lo United Nations Development Program.

Ti potrebbe interessare
Ambiente / Verso un arredo d’interni sostenibile
Ambiente / In Italia non esiste una sinistra ambientalista: così la politica dimentica il dramma ecologico
Ambiente / 203 associazioni portano lo Stato Italiano in tribunale per "inazione climatica"
Ti potrebbe interessare
Ambiente / Verso un arredo d’interni sostenibile
Ambiente / In Italia non esiste una sinistra ambientalista: così la politica dimentica il dramma ecologico
Ambiente / 203 associazioni portano lo Stato Italiano in tribunale per "inazione climatica"
Ambiente / Al via la terza stagione di Cambiagesto, campagna contro l’inquinamento da mozziconi
Ambiente / Via al terzo anno di #Cambiagesto, la campagna contro la dispersione di mozziconi di sigaretta
Ambiente / La nave dei veleni è affondata: "Un disastro ambientale"
Ambiente / WWF: il 5 e 6 giugno tornano le giornate delle Oasi
Ambiente / Con Snam nasce l’Innovation Center italiano sull’idrogeno 
Ambiente / Snam, RINA e Gruppo GIVA: primo test al mondo con un mix di gas naturale e idrogeno al 30% nella lavorazione dell’acciaio
Ambiente / Nuovo mag-book per ReWriters: Silvia Peppoloni, la massima esperta mondiale di Geoetica, raduna 13 contributors stellari per riscrivere le regole del Pianeta