Me

Inter, Icardi non è più il capitano: fascia ad Handanovic. Maurito non convocato per il Rapid Vienna

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 13 Feb. 2019 alle 13:01 Aggiornato il 13 Feb. 2019 alle 15:18
Immagine di copertina

ICARDI FASCIA CAPITANO INTER – Scoppia il caso Icardi nell’Inter. L’attaccante argentino, capitano dei nerazzurri fino all’ultima partita di campionato vinta contro il Parma – e nella quale non aveva particolarmente brillato – è stato infatti rimosso dal ruolo a vantaggio del compagno di squadra Samir Handanovic. Ma c’è di più: il numero 9 non è stato neanche convocato per la partita di Europa League di giovedì 14 febbraio contro il Rapid Vienna.

A lanciare la bomba è stata la stessa società nerazzurra con un breve tweet. L’ormai ex capitano dell’Inter paga il momento assolutamente negativo in campo, visto che in Serie A non segna da ormai due mesi e 7 partite in tutto (suo record personale in negativo), ma anche – e forse soprattutto – il caos che si è creato attorno al suo rinnovo di contratto, di cui si discute da mesi.

Il nuovo contratto, chiesto a gran voce dall’agente e compagna del calciatore, Wanda Nara, tarda però ad arrivare. Un po’ per le alte pretese economiche della coppia, un po’ perché la società, dopo l’arrivo del nuovo amministratore delegato Beppe Marotta, sembra voler trattare al momento questioni più urgenti. L’attuale contratto di Icardi con l’Inter scadrà infatti solo nel 2021.

Nella partita di Europa League di domani sera, contro il Rapid Vienna, a indossare la fascia dell’Inter sarà dunque Handanovic. Il portiere è chiamato a una doppia responsabilità: garantire con le sue parate la ripartenza della squadra di Luciano Spalletti e, da oggi, guidare i compagni da leader incaricato.

Come si evince da un altro tweet dell’Inter, infatti, Icardi non è stato nemmeno convocato per l’importante match.

Tantissimi i tifosi che si sono precipitati a commentare il tweet dell’account ufficiale dell’Inter. In gran parte, si tratta di commenti di disappunto, anche se c’è qualcuno che sottolinea come la società abbia fatto bene vista la polemica legata al rinnovo di contratto di Icardi.

Nel frattempo, è anche spuntato un “like” sospetto di Marcelo Brozovic, su Instagram, ad alcuni post che riportano la decisione dell’Inter sul suo capitano. Un segnale che, probabilmente, lo spogliatoio nerazzurro non è poi così unito.

C’è grande attesa adesso per la conferenza stampa di mister Spalletti, prevista per oggi pomeriggio alle 18.30 a Vienna. Stamattina, Icardi ha regolarmente partecipato alla rifinitura ad Appiano Gentile prima della partenza per l’Austria.

Nei giorni scorsi, quando già l’astinenza da gol di Icardi faceva mugugnare tifosi e commentatori, Wanda Nara aveva rassicurato tutti, senza però risparmiare una stoccata alla società: “Sul rinnovo di Icardi non c’è fretta, ma Mauro andrebbe più tutelato dall’Inter: a volte da dentro escono cattiverie su di lui”.

Luciano Spalletti, a sua volta, dopo la vittoria sul Parma di sabato 9 febbraio, aveva sottolineato come il bomber di Rosario non fosse molto concentrato sul campo: “La situazione rinnovo va risolta, perché il giocatore non è sereno”.

Qualche giorno dopo è arrivata dunque la decisione dell’Inter, che ha tolto la fascia di capitano all’argentino. Un modo per togliergli di dosso un po’ di pressione o un chiaro segnale di un imminente addio?